Domenica 22 Settembre 2019
Arrestato dai carabinieri dopo la richiesta di aiuto giunta dalle due donne


Giardini, aggredisce l’ex fidanzata e la sorella: 39enne finisce in carcere

di Redazione | 16/03/2019 | CRONACA

690 Lettori unici

I carabinieri della Compagnia di Taormina hanno arrestato a Giardini Naxos un 39enne accusato di atti persecutori, violazione di domicilio e lesioni aggravate nei confronti di due sorelle, una delle quali era stata la sua fidanzata. L’uomo, di nazionalità rumena, è finito questa mattina nel carcere di Messina Gazzi, come richiesto dalla Procura, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto davanti al Gip. Ieri notte i militari dell’Arma sono intervenuti nella cittadina naxiota a seguito di una segnalazione di aggressione in abitazione giunta alla Centrale operativa: arrivati sul posto i carabinieri hanno raccolto le prime informazioni dalla vittima, dalla sorella della donna e da un loro amico presente a fatti, apprendendo che poco prima il 39enne, che da poco aveva terminato una relazione sentimentale con una delle vittime, si era presentato nell’abitazione delle due donne in stato di alterazione, dovuto probabilmente all’assunzione di sostanze alcoliche, e dopo aver suonato insistentemente al citofono, pretendendo di entrare in casa, aveva sfondato a calci la porta di ingresso accedendo nell’abitazione e lanciando verso le due donne alcune bottiglie di birra, senza colpirle. L’aggressore si era poi scagliato contro l’ex fidanzata e successivamente anche contro la sorella, intervenuta in difesa, provocando ad entrambe lesioni per le quali le due donne sono dovute ricorrere alla cure mediche al pronto soccorso dell’ospedale di Taormina. I militari hanno immediatamente rintracciato l’uomo, che nel frattempo si era allontanato rientrando nella sua abitazione e lo hanno arrestato.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.