Giovedì 12 Dicembre 2019
L'incidente sul lungomare: la vittima era un'esperta di dramma musicale


Giardini Naxos, morta la turista russa travolta da uno scooter: indagato il conducente

di Andrea Rifatto | 11/08/2019 | CRONACA

10984 Lettori unici

La scena dell'incidente e nel riquadro la vittima

Non ce l'ha fatta la turista russa travolta da uno scooter sul lungomare di Giardini Naxos la sera del 29 luglio. La donna, Dina Fedorovna Bortnik, 60 anni, è deceduta ieri all'ospedale "Cannizzaro" di Catania, dove si trovava ricoverata da tredici giorni, a seguito dei gravi traumi subiti, in particolare alla testa. I medici hanno tentato di salvarla ma le profonde ferite riportate nell’impatto con l’asfalto le sono state fatali ed è sopraggiunta la morte. La 60enne quel pomeriggio, intorno alle 19, era appena uscita dall’hotel "La Riva", dove soggiornava, e stava attraversando il lungomare Tysandros sulla strisce pedonali, quando è stata colpita da uno scooter Honda Sh 300 condotto dal 19enne naxiota F. P., residente a Messina: il centauro, con a bordo un passeggero di nove anni, dopo aver investito la donna ha perso il controllo del mezzo e si è schiantato su una Mercedes parcheggiata sul lungomare. Le condizioni di Dina Bortnik erano apparse subito gravi ed era intervenuto l’elisoccorso del 118 che l’aveva condotta al “Cannizzaro”, dove è rimasta ricoverata in Rianimazione fino a ieri. Il conducente dello scooter, che nell’impatto con l’auto parcheggiata ha riportato un taglio ad un orecchio perdendo molto sangue, era stato trasportato all’ospedale “San Vincenzo” di Taormina con politraumi ma non in pericolo di vita. Per il passeggero, invece, solo lievi ferite.

Dina Fedorovna Bortnik viveva a Vologda, città della Russia occidentale, ed era molto conosciuta negli ambienti culturali cittadini perché era direttrice della parte musicale del Vologda Drama Theater, ritenuta una professionista profondamente sensibile al dramma musicale dell'opera teatrale. Sul suo conto ci sono molte opere d'autore, in cui ha lavorato non solo come specialista nella selezione e nell'adattamento di opere musicali, ma anche direttamente come compositrice di musica suonata nella commedia. Per il suo lavoro nel 2016 aveva ricevuto il Premio di Stato della Regione di Vologda. A Giardini Naxos era giunta in comitiva per trascorrere un periodo di vacanza che purtroppo si è concluso per lei tragicamente. La struttura alberghiera ha già contattato i familiari in Russia per consegnare loro gli effetti personali della donna. Il 19enne alla guida dello scooter si ritrova adesso indagato per omicidio stradale: le indagini sono affidate ai carabinieri della Stazione di Giardini Naxos.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.