Domenica 25 Agosto 2019
Fermato sul lungomare durante un controllo notturno, ha reagito scagliandosi contro i militari


Giardini. Resistenza ai carabinieri e abuso di alcool, arrestato 19enne

24/03/2015 | CRONACA

1832 Lettori unici

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Taormina hanno arrestato a Giardini Naxos, nella notte tra giovedì e venerdì scorso, il 19enne Matteo Russo, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e guida sotto l’influenza dell’alcool. Il giovane, nato a Giarre e prossimo ai vent’anni, stava circolando con la propria vettura sul lungomare Tysandros, quando una gazzella dell’Arma, impegnata in un mirato servizio finalizzato all’accertamento di casi di guida in stato di ubriachezza, ha fermato il 19enne sottoponendolo al controllo etilometrico, da cui è risultato un tasso alcolemico superiore a quello consentito. Il veicolo sul quale viaggiava, inoltre, era sprovvisto di copertura assicurativa e il conducente, al momento del controllo, non aveva con sé i documenti. L’accertamento e le successive contestazioni delle infrazioni commesse non sono state però ben accolte dal fermato, che ha iniziato ad inveire contro i carabinieri, proferendo frasi ingiuriose e opponendo resistenza. I militari hanno così proceduto all’arresto e al termine degli accertamenti hanno condotto Matteo Russo presso la propria abitazione, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, confermato nella mattinata di lunedì. Nel corso dello stesso servizio sono state controllate altre vetture ed un altro giovane è risultato con parametri leggermente al di sopra dei limiti previsti. Altri analoghi controlli saranno effettuati nei prossimi giorni, con l’obiettivo di formare, anche attraverso la repressione delle condotte illecite, una cultura differente con la consapevolezza dei rischi che possono derivare da una guida in stato di alterazione. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.