Venerdì 19 Luglio 2019
Bloccato dai militari dell'Arma a Schisò dopo aver aggredito anche un passante


Giardini, si scaglia contro Guardia costiera e Carabinieri: arrestato un 48enne

di Andrea Rifatto | 03/07/2019 | CRONACA

904 Lettori unici

Prima ha aggredito la Guardia costiera, poi i Carabinieri, alla fine è finito in manette. Protagonista un 48enne di Bronte, Vincenzo Testa, che domenica è stato arrestato dai militari dell'Arma a Giardini Naxos per resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale. L’uomo, già noto alle Forze del’ordine, è stato notato nel pomeriggio dagli agenti della Guardia costiera mentre si trovava a bordo della propria autovettura, in sosta nell’area demaniale di Scaro, a Schisò, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta alla probabile assunzione di bevande alcoliche. Sottoposto a controllo Testa, con l’intento di sottrarsi all’accertamento, ha inveito contro gli agenti e ha aggredito un passante, dipendente di una struttura nautica della zona che si è avvicinato per dare aiuto ai militari della Locamare. Sul posto sono giunti poco dopo i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Taormina, che hanno bloccato il 48enne impedendogli di continuare nell’aggressione e invitandolo a salire sull’auto di servizio: l’uomo ha però opposto resistenza anche contro i militari dell’Arma, che l’hanno immobilizzato e sottoposto a perquisizione, trovandogli addosso un coltello di genere vietato che gli è stato sequestrato, prima di condurlo in caserma per accertamenti. Vincenzo Testa è stato quindi dichiarato in stato di arresto per i reati di resistenza, minaccia ed oltraggio a pubblico ufficiale nonché denunciato all’Autorità giudiziaria per violazione della normativa sulle armi. Ieri mattina è stato condotto al Tribunale di Messina per il giudizio direttissimo al termine del quale il giudice, dopo aver convalidato l’arresto operato dai carabinieri del Radiomobile,  ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari nella sua abitazione.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.