Sabato 21 Settembre 2019
Un 21enne catanese noto per le sue fughe è stato bloccato e condotto in carcere


In vacanza al mare a Taormina, arrestato il "maestro delle evasioni"

di Redazione | 30/08/2019 | CRONACA

3556 Lettori unici

Carabinieri a Taormina e nel riquadro l'arrestato

I carabinieri lo definiscono il “maestro delle evasioni”, perché è fuggito più volte dalle carceri italiane. Questa volta si è allontanato dagli arresti domiciliari e ha scelto Taormina per trascorrere qualche giorno di relax. Ma la vacanza è finita presto. Protagonista un 21enne di Paternò, Adriano Apolito, arrestato dai militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò perchè ritenuto responsabile del reato di evasione. Diverse le fughe contestate dai carabinieri di Tivoli (Roma) ed altrettante dai militari della Compagnia di Paternò, tanto che il 21enne ha varcato più volte la soglia delle carceri di Regina Coeli a Roma e Piazza Lanza a Catania. Pur ottenendo il beneficio degli arresti domiciliari con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico, il 13 agosto scorso, dopo aver manomesso il congegno,  Apolito si è reso irreperibile. Sono scattate quindi le ricerche e il giovane, riconosciuto dalla pattuglia, si è fatto arrestare senza opporre alcuna resistenza, dichiarando candidamente ai militari di essere andato qualche giorno al mare a Taormina.  Il giudice, questa mattina, stamani, in sede di udienza di convalida dell’arresto ne ha disposto il trasferimento nel carcere di Catania Piazza Lanza.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.