Lunedì 24 Giugno 2019
Al buio il cimitero e alcune vie cittadine. Già in passato episodi analoghi


Limina. Vandali in azione, danneggiato l’impianto di pubblica illuminazione

31/10/2015 | CRONACA

1238 Lettori unici

Gli interruttori con i cavi tranciati

Vandali in azione nel pomeriggio di oggi a Limina. Ignoti hanno danneggiato l’impianto di pubblica illuminazione tranciando dei cavi della linea elettrica in via Calipò, nelle adiacenze del serbatoio idrico di San Filippo, e in via Verdi, in prossimità della piazzetta I maggio 1950. A renderlo noto è il Comune con una nota. In particolare sono rimasti privi di illuminazione i vialetti del cimitero comunale e tutte le vie di accesso e limitrofe allo stesso, nonché numerose arterie nel centro abitato. L’azione vandalica è continuata alle 21.30, quando è stato preso a martellate il contatore Enel alloggiato in via Verdi, che fornisce energia elettrica alla pubblica illuminazione. 
Dei fatti è stato avvertito il comandante della Polizia Municipale Filippo Ragusa, il quale è prontamente intervenuto sui luoghi. Il comandante della stazione dei carabinieri di Limina, maresciallo Agatino Garufi, è stato informato telefonicamente dei fatti. 
Non è la prima volta che a Limina si verificano fatti del genere: già negli anni scorsi atti vandalici avevano interessato beni comunali e soprattutto l’impianto di pubblica illuminazione, in particolar modo a ridosso di festività o eventi particolari. I disagi maggiori interessano il cimitero, maggiormente frequentato proprio in questi giorni in occasione della ricorrenza per la commemorazione dei defunti. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.