Sabato 14 Dicembre 2019
E' un pregiudicato catanese di 25 anni. Rintracciato dagli agenti della Squadra Mobile


Messina. Tentata rapina largo San Giacomo: arrestato il complice

07/02/2015 | CRONACA

1783 Lettori unici

L'ufficio postale di largo San Giacomo. In alto l'arrestato

Gli agenti della Squadra Mobile di Messina hanno chiuso il cerchio sulla tentata rapina del 30 gennaio scorso alla filiale 18 di Poste italiane in largo San Giacomo, arrestando, con l’ausilio dei colleghi della Squadra Mobile di Catania, Simone Paolo Scuderi, pregiudicato catanese di 25 anni, autore del grave episodio insieme a Nicola Culosi, arrestato in flagranza. Scuderi era riuscito a sfuggire alla cattura, nonostante l’intervento dei due poliziotti della Mobile che, liberi dal servizio, avevano fermato uno dei due rapinatori. Le immediate indagini hanno consentito di riconoscerlo e identificarlo come il complice che armato di taglierino, dopo avere ferito uno dei due poliziotti, era fuggito facendo perdere le proprie tracce. Le ricerche del rapinatore, avviate nella città di Catania, erano state infruttuose fino alla mattinata di ieri, quando l’uomo è stato rintracciato dai poliziotti che gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa lo scorso 3 febbraio dal Gip presso il Tribunale di Messina, Maria Teresa Arena Arena, su richiesta del Pm Annalisa Arena. L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Catania e dovrà rispondere di concorso in tentata rapina, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, ricettazione  e detenzione illegale di arma, nonché di ricettazione del motociclo utilizzato per la rapina. 

Più informazioni: rapina poste messina  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.