Lunedì 19 Agosto 2019
Il piccolo, di tre anni e mezzo, aveva ferite sospette. Aperta un’inchiesta


Bimbo di S. Teresa muore al Policlinico, indaga la Polizia

di Andrea Rifatto | 08/05/2019 | CRONACA

2712 Lettori unici

Il piccolo è spirato intorno a mezzogiorno

È giallo sulla morte di un bimbo di tre anni e mezzo di S. Teresa di Riva, avvenuta ieri al Policlinico di Messina, sulla quale stanno indagando i poliziotti della Squadra Mobile. Il piccolo si trovava ricoverato da due giorni nel reparto di Terapia Intensiva Neonatale, dove era giunto accompagnato dalla madre, per una serie di complicazioni mediche che avevano aggravato lo stato di salute del figlio, già affetto da gravi patologie. Dopo due giorni di ricovero, nonostante i medici abbiano fatto tutto il possibile per stabilizzare il quadro clinico, intorno a mezzogiorno di ieri è sopraggiunta la morte, causata da una grave insufficienza multiorgano che non gli ha lasciato scampo. Qualcosa di anomalo, però, era stata notata dai medici del Policlinico “Gaetano Martino” già in precedenza, vista la presenza di fratture multiple ed ematomi sul corpo, tanto da far scattare la segnalazione alle autorità. Ciò ha portato gli inquirenti a non tralasciare ogni ipotesi, dalla caduta accidentale (come avrebbero riferito i familiari) fino a un caso di maltrattamenti in famiglia. Sul decesso stanno lavorando per fare piena luce gli agenti della Mobile, che ieri mattina sono stati a S. Teresa insieme ai colleghi della Polizia scientifica per effettuare un sopralluogo e una perquisizione nell’alloggio dove il bimbo viveva con la madre e il convivente di lei, alla ricerca di eventuali tracce che possano ricondurre ad un’ipotesi di violenza sul minore. Dall’ospedale del capoluogo al momento non si sbilanciano ma sembrerebbe che la situazione fosse oggettivamente anomala e abbia quindi portato il personale sanitario a far scattare la segnalazione, tanto che ieri gli agenti della Squadra Mobile hanno sequestrato la cartella clinica a seguito dell’apertura di un fascicolo d’inchiesta, in attesa di ricevere altre indicazioni dalla Procura della Repubblica, che su decisione del sostituto procuratore Marco Accolla deciderà probabilmente nella giornata di oggi se disporre l’autopsia sulla salma del bambino per risalire alle cause della morte. Al momento sembrerebbe che non sia stato emesso alcun provvedimento cautelare da parte del magistrato e dalla Questura non trapelano indiscrezioni. Diverse persone hanno notato ieri le auto della Polizia ferme dinanzi l’abitazione di S. Teresa dove risiede la famiglia e non hanno potuto fare a meno di porsi domande su quanto accaduto, che al momento rimane un giallo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.