Lunedì 22 Ottobre 2018
La somma era rimasta incustodita in un Postamat di Catania. Rintracciato il legittimo proprietario


Pensionato trova 600 euro e li consegna ai carabinieri

04/07/2015 | CRONACA

1090 Lettori unici

Si era recato allo sportello Postamat, come era solito ogni mese, per ritirare la propria pensione, ma dopo aver atteso il completamento dell’operazione per alcuni minuti era andato via convinto che vi fosse un guasto. Non si era però reso conto che lo sportello, a causa di un malfunzionamento, aveva erogato pochi istanti dopo la somma richiesta, 600 euro, rimasta incustodita sulla bocchetta del Postamat. L’episodio si è verificato all’ufficio postale di via Asiago a Catania, nel quartiere Ognina. Fortuna ha voluto, però, che pochi minuti dopo allo stesso apparecchio di prelevamento giungesse Alfio Spina, pensionato 67enne, che notando le banconote e ipotizzando che qualcuno avesse dimenticato di ritirare la somma, decideva di consegnare il tutto ai carabinieri della Stazione di Ognina, che si attivavano immediatamente. Grazie all’analisi del registro delle operazioni dell’ufficio postale di via Asiago, i militari sono riusciti a risalire al legittimo proprietario della somma, il 70enne Angelo Naselli, anche lui pensionato, che non si era accorto di quanto accaduto, restituendogli il denaro. I due catanesi si sono incontrati al Comando Stazione Carabinieri di Ognina, dove la vicenda si è conclusa così nel migliore dei modi, grazie al gesto nobile del sig. Spina, che non ha avuto alcuna esitazione nel voler rintracciare lo sfortunato pensionato che avrebbe rischiato di perdere l’importante somma. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.