Sabato 14 Dicembre 2019
Ai domiciliari dopo le indagini della Polizia. In un caso candeggina sulla vittima


Perseguitano per un anno e picchiano la vicina di casa, coniugi arrestati a Taormina

20/11/2019 | CRONACA

1765 Lettori unici

Per un anno avrebbero perseguitato e anche picchiato la vicina di casa, vittima di soprusi che sembravano non avere fine. Adesso due coniugi di Taormina, accusati di stalking e lesioni, sono stato arrestati e ristretti ai domiciliari. La misura, emessa dal Gip del Tribunale di Messina su richiesta del sostituto procuratore della locale Procura della Repubblica, è stata eseguita ieri dai poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taormina. Le indagini, attivate a seguito della richiesta di aiuto della vittima ed effettuate dai poliziotti del Commissariato taorminese, guidati dal vicequestore Fabio Ettaro e coordinati dall’Autorità giudiziaria, hanno evidenziato la condotta delinquenziale della coppia nell’arco temporale di circa un anno.Ogni singolo episodio è stato valutato sulla base delle testimonianze raccolte nonché delle registrazioni audio dalle quali sono emerse le ripetute minacce che la vittima ha subito. Tuttavia, non si è trattato solo di minacce perché la vittima è stata più volte pedinata e insultata - anche in presenza dei figli minori – e, in un’occasione, anche malmenata. Ad ottobre l’ultimo episodio, forse il più grave, quando le è stata lanciata addosso della candeggina. Le ragioni all’origine dei dissidi sono riconducibili a problemi di vicinato.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.