Sabato 24 Agosto 2019
Militari allertati dalle grida della proprietaria. Era finito in manette per fatti simili


Roccalumera. Tenta furto in casa e si scaglia contro i Cc, arrestato 40enne

22/06/2016 | CRONACA

3185 Lettori unici | Commenti 1

Stoica (nel riquadro) è stato rinchiuso in carcere

Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della stazione di Roccalumera hanno arrestato per i reati di tentato furto in abitazione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale il 40enne di nazionalità rumena Nicolae Stoica, già con precedenti alle spalle. L’uomo, in seguito alla chiamata giunta alla Centrale operativa da un cittadino roccalumerese che richiedeva l’intervento dei militari dell’Arma in quanto da un appartamento del lungomare Cristoforo Colombo si udivano provenire delle disperate grida di aiuto di una donna, è stato sorpreso all’interno dell’abitazione mentre incurante della presenza e delle urla della proprietaria di casa, indifesa e terrorizzata, era intento a rovistare tra le varie stanze alla ricerca di oggetti da trafugare. Alla vista dei carabinieri, nel vano tentativo di sottrarsi alla cattura, il 40enne si è scagliato contro di loro ed ha colpito con un pugno all’addome uno dei militari, causandogli lievi lesioni. Tuttavia, grazie all’azione sinergica degli uomini al comando del luogotenente Santo Arcidiacono, dopo una breve colluttazione il malvivente è stato immobilizzato e tratto in arresto. Dopo le formalità di rito, Storica è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Messina Sud, in attesa della celebrazione del rito direttissimo svoltosi questa mattina, nel corso del quale l'arresto è stato convalidato ed è stata disposta la custodia cautelare in carcere in attesa del processo.

Nel recente passato, Nicolae Stoica era già stato arrestato proprio dai carabinieri di Roccalumera che, in collaborazione con quelli della stazione di Alì Terme, lo avevano colto sul fatto mentre stava tentando di forzare la porta di ingresso di un’abitazione roccalumerese, dopo aver scavalcato il muretto di recinzione del cortile di pertinenza della stessa. Anche in quell’occasione, quando le pattuglie dell’Arma erano giunte sul posto, l’uomo aveva aggredito i militari per cercare di non farsi prendere, dando luogo ad una breve colluttazione, durante la quale uno dei carabinieri intervenuti aveva riportato lievi lesioni ad un ginocchio ma era riuscito, anche con l’ausilio dei colleghi, ad immobilizzare l’aggressore.


COMMENTI

Gianni | il 22/06/2016 alle 10:11:17

Altra risorsa, e come quello di qualche giorno fa a Santa Teresa che ho rivisto già dopo qualche giorno passeggiare di nuovo sul lungomare, anche costui ripeterà la stessa cosa, complimenti ai carabinieri ma la giustizia farà il suo corso?

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.