Lunedì 16 Settembre 2019
L'episodio nel quartiere Bucalo. Sul posto carabinieri e polizia municipale


S. Teresa, 35enne aggredito e picchiato in casa: trasportato in ospedale

di Andrea Rifatto | 02/02/2017 | CRONACA

7079 Lettori unici

I carabinieri sul posto

Un 35enne di S. Teresa di Riva, G.D., è stato aggredito all'interno della propria abitazione poco prima delle 20 di questa sera. L'episodio si è verificato sulla via Regina Margherita nel quartiere Bucalo, a pochi passi dal santuario Madonna del Carmelo. Il giovane, dopo aver aperto il portone di casa, è stato picchiato da un uomo che gli si è scagliato addosso colpendolo al volto con un grosso posacenere trovato su un tavolo all'ingresso, per poi darsi alla fuga. La vittima ha riportato traumi e ferite alla testa e la rottura di alcune dita ed è stato inizialmente soccorso dai familiari, che lo hanno trovato con il volto ridotto a una maschera di sangue. Sul posto è giunta poco dopo un'ambulanza del 118, seguita dai carabinieri della locale stazione e dagli agenti della Polizia municipale, che hanno sequestrato il posacenere e anche un ombrello utilizzato durante l'aggressione. Pare che a scatenare il gesto dell'aggressore, un pregiudicato 68enne di S. Teresa, sia stato un diverbio avvenuto questa mattina mentre la vittima si trovava in auto lungo la Statale 114 nel tratto tra Letojanni e Sant'Alessio Siculo: una vettura con a bordo l'uomo e un'altra persona di S. Teresa lo avrebbe superato e i due lo avrebbero insultato indirizzando nei suoi confronti anche alcuni sputi. Il 35enne, un volta fatto rientro a S. Teresa, si è rivolto alla locale stazione dei carabinieri segnalando l'episodio e fornendo anche una foto a testimonianza di quanto accaduto. Adesso si trova all'ospedale San Vincenzo di Taormina per le cure del caso.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.