Mercoledì 23 Ottobre 2019
I carabinieri lo hanno bloccato mentre cedeva la sostanza all’interno del proprio negozio


S. Teresa. Arrestato 25enne per detenzione ai fini di spaccio

03/07/2015 | CRONACA

1787 Lettori unici | Commenti 2

Lo stupefacente sequestrato dai carabinieri

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Taormina hanno arrestato nel pomeriggio di mercoledì 1 luglio un giovane di S. Teresa di Riva per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. A finire in manette il 25enne Emanuele Spadaro, titolare di una rivendita di bombole di gas sul corso principale della cittadina jonica. I militari dell’Arma da tempo avevano raccolto importanti elementi a carico del sospettato, avendo notato spesso noti assuntori di sostanze stupefacenti fare ingresso nell’attività commerciale uscendo senza aver effettuato acquisti. Da giorni era stata quindi messa in atto un’attività di osservazione per acquisire informazioni utili. Mercoledì una pattuglia stava transitando proprio davanti all’attività commerciale quando ha notato un soggetto conosciuto quale assuntore di stupefacenti che stava entrando nel locale. I carabinieri hanno così deciso di intervenire: entrati rapidamente nella rivendita, hanno bloccato Spadaro mentre tentava di disfarsi di una dose di eroina destinata all’acquirente. La perquisizione del locale e delle pertinenze ha consentito di rinvenire due flaconi pieni di metadone e altri flaconi vuoti, mentre durante la successiva perquisizione domiciliare è stata trovata un’altra dose di eroina. Elementi che i mlitari hanno ritenuto collegabili ad una attività di spaccio che avveniva direttamente nell’attività commerciale. L’arresto del 25enne è stato convalidato dal giudice, che ha disposto l’obbligo di firma in attesa del processo. 


COMMENTI

casablanca nunzio | il 05/07/2015 alle 13:07:39

chiamare spacciatore uno trovato in possesso di un "quartino" e' ridicolo anche per i Cc di s.teresa di riva. rovinano la gente per il troppo eco!!!!! e' vergognoso!!!!!!!!!!!! detto cio' droga libera per tutti.....costerebbe due soldi e nn si arricchirebbero le organizzazioni mafiose!!! tutto sarebbe controllato .................

emanuele spadaro | il 09/08/2015 alle 02:38:44

Mi dispiace ma stavolta non sono stati i cc di santa teresa riva ma compagnia di taormina anzi meglio.....aliquota radiomobile di taormina si sentono specialie arrestano gli assuntori x aumentare di grado..u bellu ki paria caviunu taccatu toto riina e poi cu era... un povuru disgraziatu kiu disgraziati di iddi...

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.