Domenica 15 Dicembre 2019
Bloccata in un circolo da carabinieri e 118. La piccola affidata ai Servizi sociali


S. Teresa, picchia la figlia di un anno in strada: arrestata una donna

di Andrea Rifatto | 08/02/2019 | CRONACA

5125 Lettori unici

L'intervento di carabinieri e 118

Si è scagliata sulla figlioletta in strada, colpendola in preda ai fumi dell'alcol. É quanto accaduto nel primo pomeriggio di oggi a S. Teresa di Riva. La donna, di nazionalità rumena e dell'età di 35 anni, sembrerebbe proveniente dal Catanese ma senza fissa dimora, alle 14 si trovava al centro del paese con la figlia di 13 mesi nel passeggino e ha iniziato a schiaffeggiarla: giunta nei pressi di via Del Lavoro, davanti ad un circolo ricreativo, ha chiesto l'elemosina a uno dei frequentatori, poi ha fatto ingresso nel locale, dove spesso si trovava a passare senza finora dare mai fastidio, continuando a dare schiaffi alla bambina e sbattendo il passeggino sulle pareti, tirando fuori la piccola e scaraventandola a terra, in evidente stato di alterazione. A fermarla sono stati quanti si trovavano all'interno del circolo, che dopo averla invitata ad uscire l'hanno bloccata cercando di togiierle dalle mani la bambina per evitarle gravi conseguenze. La donna, però, continuava a urlare e dimenarsi contro i presenti e nel frattempo sono stati allertati i carabinieri e l'ambulanza del 118. I militari dell'Arma, una volta sul posto, hanno cercato di calmarla ma la 35enne per tutta risposta ha scagliato contro di loro il passeggino, tentando anche di denudarsi all'interno del circolo. Nel frattempo transitava sul corso Regina Margherita una vigilessa di Furci, che si è fermata per dare aiuto alla bambina prendendola in braccio. Sul posto anche la Polizia municipale di S. Teresa.

I carabinieri, per evitare che la situazione degenerasse, hanno preferito spostarsi sul marciapiede e poco dopo la donna è stata condotta all'esterno dal personale del 118, dove una volta resasi conto di essere stata separata dalla figlia, nonostante le rassicurazioni, ha iniziato a urlare e dimenarsi gettandosi a terra, venendo ammanettata dai militari dell'Arma, contro i quali non ha risparmiato calci e sputi, per essere condotta in caserma con l'aiuto di un vigile urbano. Uno dei militari, dopo l'arresto, si è fatto refertare al Pte. La bimba, che non presentava evidenti ferite, è stata invece affidata al personale del 118 ed è stata trasportata al pronto soccorso pediatrico del Policlinico di Messina per verificare le sue condizioni di salute. I medici non le hanno riscontrato particolari traumi e la bimba è stata affidata ai Servizi sociali del Comune di S. Teresa. I carabinieri della locale Stazione, ai comandi del luogotenente Maurizio La Monica, hanno provveduto ad identificare la madre e ascoltare i testimoni: alla fine la donna è stata arrestata per i reati di resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale e denunciata per maltrattamenti in famiglia aggravati perchè contro minori. Dopo la formalizzazione dell'arresto è stata condotta in camera di sicurezza a Giardini Naxos, in attesa del rito direttissimo fissato per domani mattina. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.