Lunedì 18 Novembre 2019
Nessuna omissione di atti di ufficio nella vicenda relativa all'inquinamento acustico


S. Teresa di Riva. Archiviata la posizione dell'ex sindaco Morabito

di Andrea Rifatto | 23/07/2014 | CRONACA

1591 Lettori unici

Alberto Morabito, ex sindaco di S. Teresa di Riva

È stata archiviata dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Messina, Maria Luisa Materia, la posizione dell’ex sindaco di S. Teresa di Riva, Alberto Morabito, in merito al fascicolo aperto a suo carico per il reato di omissione di atti di ufficio. I fatti risalgono al 2011, quando Morabito fu trascinato nelle aule giudiziarie da un cittadino di S. Teresa, che riteneva come l’amministrazione comunale non avesse ottemperato ad una richiesta di intervento nei confronti di un locale pubblico ubicato sul lungomare, che a suo parere non avrebbe rispettato i limiti fissati dalla legge in materia di inquinamento acustico ed emissioni sonore. Secondo il residente, il sindaco pro-tempore avrebbe omesso di richiedere ai gestori dell’esercizio pubblico il documento di impatto acustico previsionale ai fini del rilascio dell’autorizzazione per gli inttrattenimenti musicali, non provvedendo, inoltre, ad emettere una ordinanza per il contenimento o l’abbattimento delle emissioni sonore in presenza di una accertata situazione di inquinamento acustico. Il Giudice, accogliendo la richiesta di archiviazione formulata dal Pm, alla quale il querelante si era opposto, ha rilevato che “nel caso di specie non è configurabile nessuna delle ipotesi delittuose, atteso che gli accertamenti effettuati in fase di indagini non hanno consentito di ritenere dimostrabile, in un eventuale futuro dibattimento, la penale responsabilità dell’indagato in relazione alle condotte censurate”. il Gip ha inoltre ritenuto le investigazioni suppletive indicate nell’ opposizione “del tutto irrilevanti, in quanto fondate su elementi di prova inidonei ad incidere sulle risultanze delle indagini preliminari”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.