Domenica 25 Agosto 2019
Un 40enne ha tenuto impegnate sul lungomare per diverse ore le forze dell’ordine


S. Teresa di Riva. Dà in escandescenze, intervengono vigili e Cc

di Andrea Rifatto | 25/07/2015 | CRONACA

2560 Lettori unici | Commenti 1

Forze dell'ordine e sanitari sul lungomare

Serata animata quella di ieri sul lungomare di S. Teresa di Riva. Un 40enne del posto, sin dal primo pomeriggio, ha dato in escandescenze all’altezza di via Dei Fabbri, nel quartiere Sacra Famiglia, scagliandosi verbalmente contro bagnanti e passanti, apparentemente senza alcun motivo. L’uomo aveva preso posto in spiaggia con sedia e ombrellone e subito dopo aveva iniziato a urlare e gesticolare richiamando le attenzioni di quanti si trovavano sull’arenile o transitavano sulla via marina. Comportamento che si è protratto anche nelle ore successive portando i presenti ad avvisare le forze dell’ordine. Intorno alle 19.00 sono giunti sul posto gli agenti di Polizia municipale, che vista la situazione hanno chiesto il supporto dei carabinieri, intervenuti con una gazzella della locale stazione. In seguito si è portato sui luoghi anche il comandante dei Vigili urbani, il capitano Diego Mangiò. Le trattative per provare a far calmare il 40enne, nel frattempo raggiunto dai familiari che ha però allontanato, si sono protratte per un paio d’ore, con momenti di forte tensione tra il capitano Mangiò e il protagonista della vicenda. Intorno alle 21 militari e vigili urbani hanno deciso di far giungere sul lungomare un’ambulanza del 118: il medico di turno ha dialogato per diversi minuti con l’uomo cercando di convincerlo a calmarsi assumendo un farmaco sedativo. Ma ogni tentativo è stato vano. Alle 22, dopo un serata frenetica, il santateresino si è tranquillizzato ed è sceso in spiaggia a raccogliere i propri oggetti per poi ritirarsi, mentre le forze del’ordine e i sanitari hanno fatto rientro nelle rispettive sedi.


COMMENTI

GIUSEPPE MICALI | il 25/07/2015 alle 19:11:08

NON GHIABBI E NON MARAVIGHIA !

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.