Domenica 18 Agosto 2019
In manette un 44enne bloccato dai carabinieri poco dopo aver commesso il furto


Sant’Alessio, tenta di vendere calzini al barbiere e gli ruba il cellulare: arrestato

di Andrea Rifatto | 22/06/2019 | CRONACA

1573 Lettori unici

Una pattuglia dell'Arma e l'arrestato

È entrato in un salone per acconciature uomo di Sant’Alessio Siculo per proporre la vendita di calzini e mentre il titolare, un anziano del posto, cercava di accompagnarlo verso l’uscita, con un’azione repentina gli ha sottratto il cellulare dandosi alla fuga, che però è durata poco perché è stato arrestato. A finire in manette per mano dei carabinieri della Stazione di Sant’Alessio è stato un 44enne di Catania, Francesco Battiato, già noto alle Forze dell'ordine. I militari dell'Arma ai comandi del luogotenente Vito Calì, avvertiti dalla vittima che esercita l'attività di barbiere su via Consolare Valeria, hanno predisposto immediatamente un servizio di ricerca che ha consentito, in brevissimo tempo, di rintracciare l'uomo alla stazione ferroviaria, mentre era ancora in possesso del telefono cellulare precedentemente rubato e stava attendendo il treno per fare rientro a Catania. Questione di minuti e di lui si sarebbero perse le tracce ma i carabinieri lo hanno bloccato in tempo e arrestato. Il cellulare è stato quindi restituito al proprietario, mentre Battiato è finito in manette con l'accusa di furto aggravatoQuesta mattina il 44enne catanese è stato condotto dinanzi al giudice del Tribunale di Messina per il giudizio direttissimo, al termine del quale l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta a suo carico la misura cautelare degli arresti domiciliari con l'applicazione del braccialetto elettronico, in attesa del processo fissato per il 15 luglio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.