Martedì 28 Gennaio 2020
Sorpreso dai carabinieri a bordo di un furgone durante un controllo stradale


Spaccio di cocaina, arrestato un 31enne a Giardini Naxos

23/12/2019 | CRONACA

3331 Lettori unici

Un 31enne di Giardini Naxos, Costantino Talio, è stato arrestato la scorsa notte in flagranza dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Taormina e della Stazione di Giardini perché ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma, impegnati in attività straordinaria di controllo nel territorio di Taormina e Giardini in vista delle imminenti festività natalizie, hanno proceduto al controllo del furgone condotto da un giovane naxiota, che una volta fermato ha spontaneamente consegnato ai carabinieri un involucro in cellophane di colore giallo, termosaldato, contenente una dose di cocaina del peso di circa mezzo grammo. Durante il controllo il Talio, che viaggiava sullo stesso mezzo come passeggero, ha tentato di disfarsi, gettandoli a terra, di altri due involucri della medesima sostanza che nascondeva addosso. I militari li hanno quindi recuperati verificando che erano confezionati con il medesimo cellophane termosaldato giallo e contenevano cocaina per un peso complessivo di poco meno di 5 grammi, pesando rispettivamente uno circa 3 grammi e l’altro circa 2. Lo stupefacente all’interno di questi involucri era a sua volta già ripartito in dosi analoghe per confezionamento a quella appena consegnata dal conducente del veicolo.

I carabinieri hanno così approfondito gli accertamenti scoprendo che, poco prima del loro controllo, era stato proprio il passeggero a cedere al conducente del furgone la cocaina che questi aveva consegnato spontaneamente. Pertanto i militari hanno arrestato in flagranza di reato Costantino Talio per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Espletate le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto nell proprio domicilio in regime di arresti domiciliari e oggi è comparso davanti al giudice del Tribunale di Messina per l’udienza di convalida, al termine della quale l’arresto operato dai carabinieri è stato convalidato ed all’uomo è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari con l’obbligo del braccialetto elettronico. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.