Domenica 22 Settembre 2019
Rintracciata dalla Polizia in un albergo, è stata condotta nel carcere di Gazzi


Taormina, cittadina ceca arrestata per bancarotta fraudolenta

04/09/2018 | CRONACA

1270 Lettori unici

I poliziotti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Taormina hanno eseguito ieri un provvedimento di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano–Ufficio Esecuzioni Penali, nei confronti di Lenka Zavrelova, cittadina ceca di 42 anni. La donna è ritenuta responsabile del reato di bancarotta fraudolenta. La stessa, rintracciata in una struttura alberghiera della costa jonica dove alloggiava insieme alla figlia, è stata condotta nella casa circondariale di Messina e dovrà scontare la pena residua di tre anni di reclusione.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.