Domenica 22 Settembre 2019
Sorpresi nella notte dai carabinieri dopo una segnalazione. Ricerche in tutta la zona


Tentano furto alle Poste di Roccalumera: uno arrestato e due in fuga

13/07/2018 | CRONACA

2418 Lettori unici

I carabinieri davanti la Stazione di Roccalumera

Hanno tentato un furto all’Ufficio postale di Roccalumera ma sono stati sorpresi dai carabinieri e costretti a fuggire. Uno è stato bloccato e arrestato, gli altri due sono in fuga. Alle prime luci dell’alba di oggi i militari dell’Arma della Stazione di Roccalumera, ai comandi del luogotenente Santo Arcidiacono, con la collaborazione dei colleghi della caserma di Mandanici guidata dal maresciallo Rosario Carrolo, hanno arrestato in flagranza di reato per tentato furto aggravato in concorso e ricettazione  Carmelo Manganaro, 61 anni di Misterbianco (Ct), con precedenti penali alle spalle. Tutto ha avuto intorno alle 3 e mezza del mattino, quando un cittadino ha chiamato il 112 per segnalare la presenza di tre soggetti con il volto coperto e dall’atteggiamento sospetto nei pressi dell’Ufficio postale di Roccalumera, ubicato su corso Umberto I. Immediatamente la Centrale operativa dei Carabinieri ha inviato sul posto le pattuglie di Roccalumera e Mandanici che, giunte tempestivamente, hanno sorpreso i malviventi mentre tentavano di forzare la porta di ingresso delle Poste mediante l’utilizzo di strumenti da effrazione. Vistisi scoperti, i tre si sono dati a precipitosa fuga per le strette vie della cittadina jonica, nel tentativo di dileguarsi e di sottrarsi alla cattura. Ne è scaturito un inseguimento a piedi, a conclusione del quale uno dei fuggitivi è stato raggiunto, bloccato e tratto in arresto. In tasca aveva ancora il nottolino della serratura che era già stato asportato dalla porta dell’Ufficio, oltre ad alcuni utensili da scasso. I primi accertamenti hanno inoltre consentito di acclarare come i ladri abbiano utilizzato, per la trasferta di Roccalumera, un furgoncino rinvenuto proprio accanto alle Poste, risultato rubato, al cui interno sono stati trovati ulteriori arnesi da effrazione.

Le ricerche dei due complici sono proseguite per tutta la notte, con l’ausilio di numerose pattuglie dei Carabinieri nel frattempo inviate in rinforzo, che hanno allestito diversi posti di blocco lungo le principali arterie stradali, nonché ai caselli dell’autostrada ed hanno passato al setaccio tutte le vie di Roccalumera e dei comuni limitrofi, oltre alla spiaggia. Tutti gli attrezzi da scasso, nonché il mezzo rubato, sono stati sottoposti a sequestro. Carmelo Manganaro, al quale oltre al tentato furto aggravato in concorso è stato contestato anche il reato di ricettazione per il furgoncino, dopo le formalità di rito è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Messina Sud: all'udienza di direttissima di questa mattina l'arresto è stato convalidato e sono stati concessi i termini a difesa in attesa del processo, che si celebrerà il 25 luglio. Per Manganaro sono stati disposti gli arresti domiciliari, con apposizione del braccialetto elettronico, a Misterbianco. Sono attualmente in corso serrate indagini dei Carabinieri della Compagnia di Messina Sud e della Stazione di Roccalumera volte all’identificazione dei complici in fuga al fine di dargli un nome ed un volto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.