Martedì 15 Ottobre 2019
Un 34enne di Catania prese di mira una banca senza riuscire a sottrarre il denaro


Tentò una rapina in provincia di Padova, arrestato a Taormina

04/07/2016 | CRONACA

2050 Lettori unici

La banca presa di mira. Nel riquadro Francesco Cocuzza

L’otto giugno scorso, all'orario di chiusura della banca, intorno alle 16, ha tentato una rapina ai danni dell’istituto di credito cooperativo "Rovigo Banca" di Boara Pisani, cittadina di 2.600 abitanti in provincia di Padova, non esitando a minacciare con un coltello il personale della filiale ma dandosi poi alla fuga in quanto l’apertura automatizzata della cassaforte gli aveva impedito di mettere a segno il colpo. L'uomo aveva agito a volto scoperto, urlando e mostrandosi determinato ma anche molto agitato, e nell'occasione una impiegata della banca era stata colpita da un lieve malore. Sul posto era giunta per le indagini la Squadra Mobile della Questura di Rovigo. Ieri gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taormina lo hanno rintracciato e arrestato mentre si trovava in un albergo della Perla. A finire in manette Francesco Cocuzza, 34 anni, catanese: nei suoi confronti era stata emessa dal Tribunale di Rovigo una misura cautelare di restrizione in carcere e dunque dopo l’arresto è stato trasferito presso la casa circondariale di Messina Gazzi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.