Venerdì 24 Maggio 2019
Il mezzo è finito di traverso sulla carreggiata. Uscita obbligatoria a Giardini


Tir si ribalta sull'A18 a Sant'Alessio, traffico bloccato verso Messina - FOTO

di Redazione | 16/05/2019 | CRONACA

3072 Lettori unici | Commenti 1

Il mezzo ribaltato sulla carreggiata

Un autoarticolato che viaggiava sull'A18 in direzione Messina si è ribaltato intorno alle 8.30 di oggi all'altezza dell'abitato di Sant'Alessio Siculo. L'autista del mezzo pesante, probabilmente a causa dell'asfalto reso viscido dalla pioggia, ha perso il controllo e si è schiantato sulle barriere sul lato destro della carreggiata, strisciando contro il guardrail per circa 50 metri prima di fermarsi di traverso occupando l'intera carreggiata. Il cassone del mezzo si è ribaltato riversando sulle sede stradale il carico di terra trasportato mentre la motrice è rimasta con una ruota sospesa senza però ribaltarsi. Sul posto sono giunti la Polizia stradale di Giardini, i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Letojanni e l'ambulanza del 118 di Letojanni. Il conducente non ha riportato ferite ed è stato condotto in ospedale a Messina in stato di shock dall'ambulanza 118 di Fiumedinisi, visto che l'altro mezzo di soccorso non ha potuto proseguire per la presenza del tir. La circolazione in direzione Messina è bloccata e si sono formate lunghe code, con automobilisti fermi da quattro ore in attesa che la situazione torni alla normalità. I veicoli che sopraggiungono da Catania vengono fatti uscire allo svincolo di Giardini Naxos e deviati sulla Statale 114, dove il traffico è in tilt in particolare nella cittadina naxiota, per poi riprendere l'A18 al casello di Roccalumera. Il mezzo è stato spostato con una gru fuori dalla carreggiata e intorno alle 13 è stata riaperta al transito la corsia di sorpasso.



COMMENTI

Massimo | il 17/05/2019 alle 06:52:37

Purtroppo come capita spesso nella riviera ionica al primo incidente presso l'austroda A18, oppure alle prime piogge al Capo Alì tutta la riviera rimane paralizzata , proprio in questi giorni leggevo proprio da questo giornale del grido d'allarme lanciato dal sindaco di Messina Cateno De Luca per le difficoltà che la corte dei Conti potrebbe riscontrare per la non realizzazione del Ponte sullo Stretto , a questo grande illusionista sempre in campagna elettorale vorrei chiedergli che il Ponte sia l'opera primaria per il Sud , La Sicilia , O Messina non serve ma in Sicilia come in Gran Parte del Sud servono opere serie e realizzabili , strade , autostrade , ferrovie , vuole salvare le provincie questi enti parassita che anno distrutto l'economia sociale del territorio ,adesso faccio una domanda le province del centro , nord italia sono fallite ,Noooo invece al Sud grazie un sistema politico di voltagabbana di cambio casacca sempre opportuno sono fallite , giro la domanda e prego che la direzione del giornale la pubblica , grazie .

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.