Lunedì 18 Novembre 2019
Un 22enne è stato bloccato dopo essersi fatto consegnare il denaro dalla vittima


Truffa dello specchietto a Gaggi, fermato a Letojanni e denunciato dai Carabinieri

di Redazione | 29/10/2019 | CRONACA

3282 Lettori unici

La Stazione Carabinieri di Graniti

Aveva raggirato un cittadino di Gaggi, fingendo che il proprio specchietto fosse stato rotto dall’auto della vittima in marcia ieri mattina su via Berlinguer, riuscendo a farsi dare 150 euro in contanti per riparare il danno. Ma il malcapitato, un 64enne gaggese, ha capito poco dopo di essere stato truffato e così si è rivolto ai carabinieri della Stazione di Graniti, competenti per territorio, denunciando quanto accadutogli e fornendo una sommaria descrizione dell'uomo, che alla fine è stato beccato e denunciato. Grazie alle indicazioni sul truffatore e sul veicolo a bordo del quale viaggiava fornita dal cittadino, la Centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Taormina ha diramato le ricerche segnalando a tutte le pattuglie sul territorio il veicolo da cercare. E adistanza di qualche ora i militari dell’Aliquota Radiomobile hanno individuato e bloccato a Letojanni un giovane con le caratteristiche fisiche rispondenti a quelle riferite dalla vittima: sul posto sono giunti anche i carabinieri di Graniti, che hanno posto alcune domande al fermato che alla fine quale, resosi conto di essere stato scoperto, ha ammesso di essere stato l’artefice della truffa e ha riconsegnato i 150 euro sottratti. Per lui, il 22enne S.S. originario di Ragusa, è scattata una denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Messina per il reato di truffa, mentre il denaro è stato restituito al 64enne di Gaggi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.