Sabato 07 Dicembre 2019
Primo appuntamento dell'anno scolastico nel nome della condivisione della cultura


Al liceo Classico di S. Teresa libri protagonisti: torna il bookcrossing

21/11/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

1264 Lettori unici

I libri sono come degli scrigni e, una volta aperti, ci regalano i loro tesori: la capacità di conoscere, comprendere, capire la realtà, gli altri, se stessi. Lo hanno ben compreso gli allievi delle classi IV e V Ginnasio del Liceo Classico dell’Istituto superiore “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa di Riva, che hanno dato vita al primo appuntamento di Bookcrossing dell’anno scolastico nella biblioteca del proprio Liceo, intitolata a Onofrio Zappalà, nell'ambito del protetto Libri-amo. I libri sono pagine da amare e da scambiare e per renderli compartecipi del nostro quotidiano li dobbiamo leggere e condividere. L’espressione Bookcrossing viene infatti dalla giustapposizione dei termini book e crossing, che tradotto letteralmente significa “incrociare un libro”, ad indicare l’intersezione tra le vite di chi legge i libri, che appunto si toccano, seppur solo virtualmente, tramite un volume. I giovani allievi, guidati dalle loro docenti di Lettere, hanno scoperto di avere in comune valori e progetti e un concetto di condivisione che permette di trovare nuovi amici anche solo con un libro. Hanno condiviso, così, una giornata nel nome della cultura, dell’informazione e del divertimento, incontrando altri studenti del territorio, e si sono, al tempo stesso, resi protagonisti di una viva interpretazione delle loro recenti letture sulla civiltà classica, con delle mini lezioni sul pantheon greco.

 

Più informazioni: liceo classico santa teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.