Venerdì 19 Aprile 2019
Il volume sarà presentato il 13 novembre al Marina del Nettuno Yachting Club di Messina


"Baracche e schiavitù", il romanzo d'esordio del giornalista Cesare Giorgianni

di Redazione | 09/11/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

1061 Lettori unici

Il giornalista Cesare Giorgianni e la copertina del libro

Si intitola “Baracche e schiavitù nell'Europa del XX secolo” (Armando Siciliano Editore) ed è il romanzo d'esordio del giornalista messinese Cesare Giorgianni, redattore del quotidiano “La Sicilia”. Un'opera che racconta un momento particolare della vita di Alfredo Giorgianni, padre dell'autore. Il romanzo si snoda partendo dalla descrizione degli anni della gioventù del protagonista vissuta a Messina (scorcio familiare ricco di documentazione fotografica per non disperdere la memoria storica), quindi l'"esilio" a Pantelleria della sua famiglia perché "comunista" e la chiamata al servizio militare sul fronte serbo-croato per fronteggiare i partigiani. Poi l'Armistizio, la cattura da parte dei tedeschi e la deportazione in due differenti campi di concentramento (stalag) militari in Germania (Neubrandenburg e Crivitz). A lavorare, come schiavi. Per l'affitto degli "Imi" (così venivano indicati i prigionieri di guerra internati italiani), infatti, veniva versata una cifra ai responsabili del lager, alle Ss e quindi al Terzo Reich. Completano l'opera una riflessione e appunti su Auschwitz con foto scattate personalmente da Cesare Giorgianni.
Il volume sarà presentato il 13 novembre alle ore 17.30, presso il “Marina del Nettuno Yachting Club” di Messina. Oltre all'autore e all'editore, interverranno Ivo Blandina, del “Marina del Nettuno”, la giornalista Adele Fortino e il docente universitario di storia moderna Giuseppe Restifo.

 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.