Giovedì 24 Gennaio 2019
Conclusi gli eventi dedicati al Premio Nobel: presente anche il figlio Alessandro


Chiusa la Settimana Quasimodiana: a Roccalumera il libro di Carlo e Federico Mastroeni

16/12/2018 | CULTURA E SPETTACOLI

229 Lettori unici

Sipario a Roccalumera sulla Settimana Quasimodiana, che ha visto il Parco Letterario Salvatore Quasimodo fulcro di numerosi eventi culturali, tra i quali l'inaugurazione della mostra del pittore Lorenzo Maria Bottari dal titolo "Quasimodo quasi sognato", che oltre all'esposizione dei suoi bellissimi quadri,  ha presentato il calendario  2019, vera opera d'arte, raffigurante  le opere allestite nelle carrozze del treno museo del Parco Quasimodo. Carlo e Federico Mastroeni hanno presentato il libro “Salvatore Quasimodo e Roccalumera-io non ho che te cuore della mia razza” dedicato ai rapporti tra il Premio Nobel per la Letteratura 1959 e Roccalumera, in cui ha partecipato anche il professor Carlangelo Mauro, studioso quasimodiano. È intervenuta la scrittrice Rita Iacomino, di origini abruzzesi e residente a Limbiate (Monza-Brianza), che ha presentato il suo romanzo La Rupe del  Biancospino. L'autrice è al suo sesto libro. Ha pubblicato oltre al romanzo, quattro libri di poesie e una raccolta di racconti. Gli eventi che si sono susseguiti  in questa settimana sono  tati tutti di alto livello, grazie al Parco Letterario Salvatore Quasimodo, che ha curato tutta l'organizzazione in modo perfetto insieme al Comitato per le celebrazioni del 50º anniversario della morte di Salvatore Quasimodo. Ospite prezioso l'attore e regista Alessandro Quasimodo, cittadino onorario di Roccalumera, che ha deliziato tutti gli ospiti, con vari eventi, sia al Parco Letterario Salvatore Quasimodo che presso le scuole del territorio e il Teatro Vittorio Emanuele a Messina.

La copertina del libro


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.