Venerdì 21 Febbraio 2020
Al PalaTupparello grandi emozioni per il concerto da tutto esaurito dell'ex 883


Max Pezzali ad Acireale, tra inediti e classici che hanno segnato intere generazioni

di Carmelo Micalizzi | 09/12/2013 | CULTURA E SPETTACOLI

2918 Lettori unici

Il concerto di Acireale (foto Carmelo Leo)

Sold-out al PalaTupparello di Acireale per la 19ª tappa del “Max 20 Live Tour” di Max Pezzali. Le prevendite erano già state chiuse da alcune settimane. I biglietti, infatti, sono andati a ruba fin da subito analogamente a quanto accaduto nelle precedenti tappe in tutta Italia. Già dal primo pomeriggio, molti ragazzi provenienti da tutte le province per l’unica tappa siciliana del tour del cantante pavese erano fermi dietro i cancelli, pronti ad accaparrarsi, subito dopo l’apertura (avvenuta intorno alle 18,50), i posti appena sotto il palco, a stretto contatto con Max Pezzali e la sua band; più tardi, invece, gremita anche la tribuna numerata da coloro i quali hanno voluto evitare la ressa iniziale. Il concerto ha avuto inizio alle 21. Più di 20 i brani cantati dall’ex 883 che ha inserito nel suo nuovo album, oltre i 5 nuovi inediti, 14 dei più belli del suo ventennio di attività, duettando con altri cantanti come Jovanotti, Nek, Negramaro, Antonello Venditti. Le storiche canzoni, quelle che hanno fatto cantare e ballare intere generazioni, hanno letteralmente mandato in delirio il pubblico che ha accompagnato Max Pezzali nella sua esibizione cantando a gran voce e facendo ondeggiare braccia, accendini e smartphone, in un curioso quanto spettacolare gioco di luci. Spazio anche alla solidarietà durante il concerto grazie alla maglia indossata dal cantante: “Vedete la scritta sulla maglia? - ha detto Pezzali - “Hilo is my friend”: Hilo è mio figlio a cui tempo fa è stata diagnosticata la Sindrome di Kawasaki, una malattia rara da cui adesso è guarito, ma che – ha continuato il cantante – deve essere diagnosticata in tempo dagli ospedali; acquistando questa maglietta potrete aiutare l’associazione “Gli amici di Lapo”, un bambino che non ha avuto la stessa fortuna di mio figlio...”. 
Il concerto si è concluso intorno alle 23 tra gli applausi scroscianti, dopo un medley cantato assieme con il pubblico e la presentazione completa dei componenti della band: Sergio Carnevale (batteria), Luca Serpenti (basso), Davide Ferrario (chitarra), Giorgio Mastrocola (chitarra), Dj Zak (programmazioni), Ernesto Ghezzi (tastiere) e un tributo a Claudio Cecchetto, colui che oltre 20 anni fa lanciò Max Pezzali nel mondo della musica.

 

Foto Carmelo Leo

Più informazioni: max pezzali  883  max 20 live tour  musica  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.