Martedì 21 Maggio 2019
Gusto, cultura e tradizioni di 44 comuni sono stati messi in mostra nel Cluster Biomediterraneo


Expo 2015, una settimana da protagonista per il Gal Peloritani - FOTO

01/09/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

1473 Lettori unici | Commenti 1

Gusto, cultura e tradizioni sono stati i protagonisti della settimanadedicata al Gal Peloritani all’interno del Cluster Biomediterraneo a Expo Milano 2015. Numerosi i partecipanti alla spedizione che dal 24 al 30 agosto ha rappresentato nell'Esposizione Universale 44 comuni del Gruppo di Azione Locale presieduto da Giuseppe Lombardo. Diverse le professionalità messe in mostra durante l’esperienza milanese: gli artisti Nino Ucchino, Filippo Andronico e Licino Fazio con le loro opere più rappresentative; la Compagnia Sikilia di Cettina Sciacca, che ha messo in scena tre diversi spettacoli sulle tradizioni popolari dei Peloritani; gli show cooking curati dallo chef Salvatore Muscolino e gli speak easy dei sommelier Francesco Famà e Gioele Micali, che hanno messo in primo piano le eccellenze enogastronomiche, dal Limone Interdonato al Mamertino e Faro, vini Doc del territorio del Gal. Protagonisti assoluti la granita al Limone Interdonato, gli arancini alla norma e la pignolata, preparata dal pasticciere/chef Giuseppe Zito. Il tutto è stato presentato dalla RistorSeve di Severino Bucalo di S.Teresa di Riva, di concerto con la società Creativa Srl di Torino.

Le eccellenze agroalimentari delle sette Valli dei Peloritani sono state apprezzate dai tantissimi visitatori che hanno affollato gli appuntamenti con il Gal per tutta la settimana. “Abbiamo esaltato nella piazza del Cluster le eccellenze del nostro territorio – spiega Giuseppe Lombardo, presidente del Gal Peloritani – e tutti gli avvenimenti sono stati amplificati grazie all’attenzione che ci è stata rivolta da tanti organi d’informazione sia nazionali, come la Rai, che ha ripreso lo spettacolo e intervistato i protagonisti della Compagnia sikilia, sia regionali come RadioPal, che ha curato la diretta streaming di tutti gli eventi. La nostra esperienza – prosegue Lombardo – oltre ad essere stata molto importante per fare meglio in futuro, servirà anche per la prossima avventura del nostro territorio, che sarà presente nelle prossime settimane al Cluster Biomediterraneo con i comuni della Città metropolitana, ai quali abbiamo già dato ampia disponibilità per utilizzare quanto prodotto come Gal. Il video documentario sulle Valli dei Peloritani, ad esempio, potrà essere utilizzato anche durante la loro spedizione, così come tutto il materiale promo-pubblicitario del nostro territorio. Un modo – conclude Giuseppe Lombardo – per raddoppiare così il passaggio pubblicitario”.


Più informazioni: gal peloritani  


COMMENTI

Pina Ciccarelli | il 03/09/2015 alle 22:27:01

Salve ho visitato expo ma ho trovato tutto caro

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.