Mercoledì 30 Settembre 2020
Bagno di folla per la prima volta del noto attore e regista in un festival italiano


"Far ridere è una sensazione unica": Ben Stiller abbraccia Taormina

di Carmelo Micalizzi | 19/06/2014 | CULTURA E SPETTACOLI

2576 Lettori unici

Ben Stiller al Taormina Film Fest (foto V. Costantino)

Un bagno di folla ha accolto oggi in tarda mattinata Ben Stiller alla 60esima edizione del Taormina Film Fest. L'attore, regista e sceneggiatore statunitense, alla sua prima apparizione italiana in un festival, è stato intervistato nel gremitissimo Palacongressi davanti a centinaia di spettatori: “Sono stato per la prima volta sul set a dieci anni con i miei genitori, che erano attori, partecipavo alle tournée e aspiravo già a voler diventare un regista. Così guardavo i film di Coppola o con Al Pacino. Mio padre non voleva che subissi delle delusioni e auspicava che mi facessi la pelle dura prima di intraprendere questa strada, mia madre invece mi ha incoraggiato maggiormente sin da subito”.
L'attore 48enne ha poi ripercorso alcune tappe della sua carriera: "In uno spettacolo a New York, all’età di vent'anni, mi sono esibito in un monologo. Sono uscito e ho parlato al pubblico interpretando un ragazzino dell'esercito, un po' pazzo, che voleva far saltare in aria il Papa per farsi notare dal padre. Ho sentito le risate del pubblico e ho capito che ce l'avrei fatta. La recitazione comica - ha proseguito - non era il mio desiderio iniziale, volevo fare il regista; adesso quando interpreto un film comico lo affronto come se le scene fossero vere. E anche se alcune scene non sono di per sé comiche e io non mi sforzo ad esserlo, lo spettatore si riconosce nella scena, vuole bene al personaggio e ride. Sentire che il pubblico ride è una sensazione unica, la risata del pubblico è fantastica e ti dà energia”. Prima di concludere, un accenno al rapporto con i colleghi e con gli spettatori: “La persona con cui mi trovo meglio ed ho un forte legame è Owen Wilson, mentre ammiro Clint Eastwood che è un personaggio straordinario, fa sempre film di generi diversi e vorrei avvicinarmi a lui”.
Dopo aver concluso l'intervista con il saluto di Mario Sesti e Tiziana Rocca, Ben Stiller ha lasciato la sala tra gli applausi, firmando decine di autografi e concedendo persino qualche selfie ai fan.

Foto di Vincenzo Costantino

Più informazioni: taormina film fest  cinema  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.