Lunedì 18 Febbraio 2019
Sabato 13 verrà presentata l'idea didattico-formativa di Accademia di Belle Arti e Comune


"I tre fili di Arianna": storia e arte al Castello Ursino di Catania

10/12/2014 | CULTURA E SPETTACOLI

1545 Lettori unici

Sabato 13 dicembre alle ore 10 presso lo spazio civico di Castello Ursino a Catania sarà presentato il percorso storico-artistico "I tre fili di Arianna", un’idea didattico-formativa a cura dell’Accademia di Belle Arti di Catania in sinergia con l’assessorato ai Saperi e alla Bellezza condivisa del Comune di Catania. Il Corso di laurea in “Comunicazione e valorizzazione del patrimonio artistico” ha condotto negli anni accademici 2011-2014, presso lo spazio museale di Castello Ursino a Catania, un attento studio propedeutico e pedagogico sulla fruizione delle diverse collezioni civiche: A) Stemmi etnei (catalogazione e lettura iconografica di stemmi lipidei); B) Iconografia del mito (lettura simbolica del mito nella pittura vascolare); C) Marcello Leopardi (percorso interattivo dei bozzetti custoditi a Castello Ursino). Il percorso prevede l’allestimento di pannelli didattici all’interno dell’itinerario museale delle Collezioni civiche di Castello Ursino: A) la Torre degli Stemmi (n.6 pannelli); B) la Sala del mito vascolare (n. 5 pannelli); C) la Pinacoteca (totem interattivo e 1 pannello), illustrati e divulgati con una brochure per invitare i visitatori a dei percorsi tematici all’interno dello spazio museale di Castello Ursino.
I contenuti dei pannelli e i percorsi museali sono a cura dei docenti dell’Accademia, prof. Michele Romano (docente di Valorizzazione dei beni storico-artistici) e prof.ssa Ornella Fazzina (docente di Didattica museale) in collaborazione con gli allievi del Corso di Comunicazione e valorizzazione del patrimonio storico artistico (che hanno elaborato le tesi di laurea sui percorsi e donato una copia alla Biblioteca del museo di Castello Ursino) e i  corsi accademici di Fotografia e di Scultura.
Importante inoltre il contributo della famiglia De Luca per l'istituzione della borsa di studio “Elena De Luca”, che ha permesso agli studenti vincitori di realizzare il sistema multimediale per la lettura dell’opera di Marcello Leopardi nella Pinacoteca di Castello Ursino, in collaborazione e con il contributo del Monte dei Paschi di Siena e dell’associazione culturale Arteks di Savoca (Me). All’inaugurazione del nuovo percorso didattico verranno consegnate le didascalie esplicative delle opere all’Arcidiocesi di Catania e al Fondo Ecclesiastico di Culto (Fec) della Prefettura di Catania, da collocare presso la chiesa di S. Michele Arcangelo e di S. Camillo a Catania. 

Più informazioni: associazione arteks  castello ursino  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.