Mercoledì 20 Novembre 2019
Proseguono gli appuntamenti culturali a S. Teresa di Riva, tra poesia, musica e opere d’arte


Il Caffè d’arte e la “Stanza del Boccavento”: alla riscoperta del bello

05/02/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

2080 Lettori unici

Melina Patanè, Tania Galletta, Maria Romanetti, Antonello Bruno

Lasciati temporaneamente gli spazi del Palazzo della Cultura, chiuso per lavori, il Caffè d’Arte “Il paese di fronte al mare” di S. Teresa di Riva è tornato a riunirsi nella sede provvisoria individuata in via Regina Margherita 162, luogo denominato dal sodalizio “Stanza del Boccavento”. Nonostante il poco tempo a disposizione, i fondatori dell’associazione culturale sono riusciti ad allestire uno “spazio d’arte” accogliente, grazie alla disponibilità di amici e artisti che si sono attivati per far sì che gli appuntamenti non perdessero continuità. L’appuntamento nella nuova location, organizzato nello stile di sobrietà e semplicità che caratterizza sempre gli incontri, ha visto avvicendarsi poeti, artisti e musicisti di grande professionalità. Il numeroso pubblico composto dai soci del Caffè, accolto dall’esposizione permanente degli artisti Carmelo Spinella e Ivan Spanò, ha avuto modo di assistere alla quinta manche del concorso nazionale di poesia “Boccavento: Il Poeta di fronte al Mare”, tutto al femminile per la concorrenza di tre poetesse già affermate e pluripremiate: le messinesi Tania Galletta e Maria Romanetti e la giarrese Lucia Tosto. Le liriche di grande sensibilità, espresse con cura stilistica e pregevole contenuto artistico, valorizzate dall’enfasi interpretativa dei due conduttori, hanno colpito la giuria, che non ha risparmiato commenti positivi con alti punteggi. Preceduta dalla lettura del monologo “Chiamatemi strega” di Barbara Giorgi, noto successo di Franca Rame, affidata all’interpretazione di Melina Patanè, si è poi svolta la presentazione del libro di poesie “Duettando in versi”, testo della coppia artistica Romanetti-Galletta. Un esperimento nato da una pagina facebook, confluito in un volume che racchiude la storia di una amicizia datata nel tempo e che svela, attraverso delicati e a volte graffianti versi il mondo poetico della donna, nei suoi molteplici ruoli. Anticipata dal commento analitico di Melina Patanè sui temi del volume e loro aspetti psicologici, la conoscenza delle autrici si è approfondita grazie alle intriganti domande poste da Antonello Bruno, intervistatore d’eccezione, che con abilità eclettica ha indagato “poeticamente” l’anima delle intervistate.
Uno spazio è stato dedicato alla presentazione degli artisti Spinella e Spanò, che hanno messo a disposizione quadri e sculture per una mostra d’arte permanente: è infatti intenzione degli organizzatori aprire al pubblico lo spazio per visionare, in giorni da fissare, le opere d’arte che andranno ad accrescersi nel tempo con l’arrivo di nuovi artisti. Le creazioni dei due noti maestri d’arte, eccellenti interpreti della tecnica astratta, hanno valorizzato lo spazio con forme e colori di grande suggestione ed impatto emotivo, sublimandosi nelle metafisiche sculture dalle strutture leggere ed ardite
La serata si è conclusa con un recital di musica e canto, affidato all’abilità del maestro Agatino Scuderi e alla violoncellista Lucia Inguscio, sulle note de “Il concerto per chitarra classica e violoncello di Vivaldi”, mentre la splendida voce del soprano Muriel Giannini e del tenore Salvo Marco Sambataro hanno risuonato sulle note di famose arie, accompagnati dalla chitarra aggiunta del maestro Nunzio Zaffarana. Il prossimo appuntamento con il Caffè d’arte di S. Teresa di Riva si terrà il 13 febbraio: sono previsti, inoltre, una serie di eventi che sicuramente movimenteranno le serate al Caffè nella “Stanza del Boccavento”.

Più informazioni: il paese di fronte al mare  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.