Sabato 24 Agosto 2019
Presentata la quinta edizione, tra musica, cinema, teatro, danza e letteratura


Itinera, a Savoca l’arte si fonde con il borgo in un teatro a cielo aperto. Con una novità

di Andrea Rifatto | 08/08/2019 | CULTURA E SPETTACOLI

1124 Lettori unici

La conferenza stampa di presentazione

Un viaggio nell’arte in uno dei borghi più belli d’Italia tra musica, teatro, cinema, fotografia, installazioni, pittura, scultura, danza, letteratura, fumettistica, artigianato. È la sintesi di Itinera, kermesse di alto spessore culturale in programma martedì 13 agosto tra le caratteristiche vie del centro storico di Savoca. Una manifestazione che negli anni scorsi ha richiamato migliaia di spettatori, con un successo quasi inaspettato. La quinta edizione è stata presentata nel corso di un conferenza stampa al ristorante Gelso Nero dal sindaco Nino Bartolotta, dal vicesindaco Giuseppe Trimarchi, dall’assessore alla Cultura Enico Salemi, dai direttori artistici Carmelo Ucchino e Gianfranco Stracuzzi, alla presenza dell’artista Nino Ucchino e del cantastorie Luigi Di Pino, due dei protagonisti di Itinera 2019. Un programma ricco di contenuti, che si svilupperà in più location su un percorso lungo circa 400 metri dalla porta della città al museo, dalla chiesa di San Michele a quella di Santa Lucia fino al Centro filarmonico. E quest’anno con una sopresa: novità di Itinera 2019 è infatti la possibilità di accedere al castello Pentefur, riaperto grazie alla disponibilità dei proprietari, la famiglia Nicotina. “Savoca è un museo a cielo aperto – ha evidenziato il sindaco – e il nostro centro storico è tutto da scoprire e vivere. Una manifestazione che riusciamo a mettere in piedi con poche risorse economiche ma con il grande supporto di tanti volontari che ringrazio e con la collaborazione della Pro Loco e dell’associazione Savoca Sorride, nata da poco. La valorizzazione del nostro centro è un obiettivo a cui abbiamo puntato sin dall’inizio e ci sono ancora accorgimenti da fare per migliorarlo ulteriormente – ha aggiunto il sindaco – e lavoriamo nella direzione di incrementare il turismo lento e sostenibile”

Lo scopo di Itinera è quello di mettere in mostra il nostro centro storico e valorizzarlo con le persone giuste – ha sottolineato l’assessore Salemi – e quest’anno grazie all’aiuto della famiglia Nicotina sarà riaperta la parte più nascosta e intima di Savoca, il castello Pentefur, con visite guidate previste durante la serata per ammirare le opere del maestro Ucchino, che saranno collocate in un angolo molto suggestivo curato con luci particolari”. Carmelo Ucchino ha evidenziato come “mettere insieme in un centro storico così ampio tanti artisti non è semplice: il criterio usato è quello di collaborare con le eccellenze siciliane portando delle novità. Quest’anno avremo artisti dell'Isola che operano fuori dalla nostra terra e noi li riportiamo dentro – ha anticipato – tutti ospiti selezionati con cura. Incastrare gli spettacoli è sicuramente complicato ma è fondamentale, cosicchè lo spettatore possa gustarsi tante realtà muovendosi per le vie. Non ci sarà un evento predominante – ha specificato uno dei due direttori artistici - l’apertura del castello sarà la ciliegina sulla torta e tutti gli artisti si fonderanno con la bellezza del luogo, in una coesione che rende l’evento suggestivo”. Tra gli ospiti anche la cantante siciliana Francesca Incudine. Itinera, dunque, non ha orari, sarà uno spazio d’arte itinerante che si vive viaggiando nel borgo, dove i visitatori gusteranno le atmosfere inalterate e apprezzeranno il grande sforzo fatto dagli artisti per adattarsi ai luoghi.

IL PROGRAMMA DI ITINERA


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.