Lunedì 16 Settembre 2019
Successo per la rappresentazione vivente messa in scena per celebrare il Natale


La Natività "Nta Rutta" esalta il Luogo di Roccafiorita - FOTO

di Filippo Brianni | 28/12/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

1514 Lettori unici

I figuranti che hanno preso parte alla rappresentazione

Location mozzafiato, rappresentazione dialettale magistralmente curata ed originale, costumi e prodotti tipici a fare da contorno a quello che non è stato solo un Presepe vivente, ma qualcosa in più. È stata una perfetta simbiosi tra rappresentazione della Natività e caratteristiche di Roccafiorita. “A Rutta”, l’emblematico nome dato alla rappresentazione, che si è tenuta sabato scorso, ha funzionato. Un nome mutuato dal luogo, il Luogo per Roccafiorita, la grotta storica che ospita l’immagine della Madonna dell’Aiuto, all’interno del canyon naturale che sovrasta il borgo. È li che i “figuranti” si sono ritrovati, dopo la Santa Messa celebrata da don Paolino Malambo, ed è lì che sotto l’abile guida del maestro Carmelo Ariosto, è stata inscenata la Natività in dialetto. L'occasione è stata ideale, oltre che per celebrare il Natale insieme, anche per far conoscere ai visitatori questo luogo magico, che di giorno con le sue terrazze e il binocolo panoramico installato si presta anche per godere della magnifica vista sulla Valle d'Agrò e sullo Jonio fino alla Calabria. L’evento è stato chiuso dalla degustazione di prodotti tipici del comprensorio.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.