Sabato 20 Luglio 2019
In una mostra fotografica a Taormina le tappe salienti del pontificato di Wojtyla


Giovanni Paolo II, il Papa che ha cambiato la storia

10/04/2014 | CULTURA E SPETTACOLI

1484 Lettori unici | Commenti 1

Organizzata dal Comune di Taormina in collaborazione con Taormina Arte, verrà inaugurata il 15 aprile alle ore 18 nella Biblioteca Comunale la mostra “Giovanni Paolo II, il Papa che ha cambiato la storia”. La mostra, fortemente voluta dal sindaco Eligio Giardina, vuole essere un omaggio della città di Taormina in occasione della prossima canonizzazione del Papa che avverrà il 27 aprile e dare nel contempo  la possibilità ai tanti turisti che affolleranno Taormina nei giorni della Settimana Santa di rivivere attraverso le foto in esposizione le tappe più importanti e salienti del pontificato di Papa Karol Wojtyla. Saranno 22 i pannelli fotografici in esposizione della mostra che  arriva in Sicilia per la prima dopo esser stata rappresentata a Adri nella splendida cattedrale, a Rieti nella Diocesi e a Leonessa nel Loggiato di San Pietro. Le foto sono state quasi tutte messe a disposizione dalla Studio fotografico Felici di Roma che si occupa delle fotografie ai Papi sin dal 1846. Altre foto sono invece fornite dall’Osservatorio Romano. Alla mostra, che sarà inaugurata dal sindaco Giardina, presenzierà il prof. Salvatore Martinez Presidente di Rinnovamento nello Spirito Santo e Presidente della Fondazione Vaticana Centro Internazionale Famiglia di Nazareth. La mostra, ad ingresso gratuito, sarà aperta da martedì a domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15,30 alle 20,30.

Più informazioni: canonizzazione  giovanni paolo ii  


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 11/04/2014 alle 16:35:47

Concordo col titolo: il Papa che ha cambiato la storia ... non è detto però che il cambio sia stato positivo! Personalmente io penso che la Chiesa abbia commesso un errore madornale a farlo Santo: la storia si scrive dopo un po' di tempo. Ancora si può parlare di cronaca, ancora sono le emozioni, gli interessi contingibili a motivare i nostri giudizi! SANTO SUBITO!? ... è sempre sbagliato!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.