Sabato 20 Luglio 2019
Corteo sul corso principale: alla reginetta Sara Lama consegnate le chiavi della città


S. Teresa di Riva fa festa e accoglie la Primavera - FOTO

di Redazione | 25/04/2016 | CULTURA E SPETTACOLI

3088 Lettori unici | Commenti 1

Il sindaco Cateno De Luca e la reginetta di Primavera Sara Lama

Giornata clou ieri a S. Teresa di Riva della tre giorni di eventi organizzati per la Festa della Primavera, dedicata quest'anno al mito di Proserpina. L’ottava edizione della manifestazione, che ha preso il via sabato, è stata celebrata con il Corteo che ha attraversato tutto il corso principale della città partendo alle 16.30 dal quartiere Bucalo. Lungo le vie Regina Margherita e Francesco Crispi, abbellite con festoni, bandiere e con le realizzazioni artistiche degli studenti delle scuole cittadine, ha sfilato il Carro infiorato “Il mito di Proserpina”, con la reginetta di Primavera Sara Lama e le ancelle Francesca Rifatto, Ilaria Fenicio, Martina Trimarchi, Iris Trimarchi, Carmen Pagano e Giuliana Maccarrone, affiancate dall’assessore agli Spettacoli Giovanni Bonfiglio, con le musiche delle bande “Vincenzo Bellini” e “Giuseppe Verdi” e la parata di sbandieratori, majorettes e musici, il corteo storico “Rione Panzera” di Motta Sant’Anastasia, i carretti siciliani di Alfio Giuffrida, la Compagnia Sikilia, i Tamburi di Buccheri, il gruppo di danza di Milena Freni, la Compagnia d’Armi Rinascimentale della Stella, le Cornamuse scozzesi “Wallace Pipe Band”, i cavalli di Equinart di Vera Loforti, le carrozze d’epoca della famiglia Molonia e il corteo storico “Corte di Macalda”. Alle 18 il passaggio del corteo dinanzi piazza Municipio, dove Sara Lama è scesa dal carro e incamminandosi con le ancelle tra una discreta cornice di pubblico ha raggiunto il palco, dove ha ricevuto le chiavi dalle mani del sindaco Cateno De Luca. A seguire i balletti messi in scena dalla Compagnia d’Armi Rinascimentale della Stella. Il carro della Primavera e il resto del corteo hanno poi ripreso la marcia verso piazza Mercato, dove si è tenuto lo spettacolo conclusivo della Festa della Primavera 2016 con gli sbandieratori Rione Panzera, i Tamburi di Buccheri, le cornamuse scozzesi “Wallace Pipe Band” e lo spettacolo d’arte equestre dell’associazione Equinart. Nello slargo alla periferia sud di S. Teresa si è tenuta anche la presentazione di Muhammadali Delfalco della scuderia “Sicily Arabians” di Casalvecchio Siculo, premiato lo scorso anno come miglior puledro italiano del 2015. Poi spazio alla rappresentazione del mito di Proserpina a cura dell’associazione “Il Paese di fronte al Mare”, con la partecipazione del “Centro di formazione danza” di Milena Freni (testi di Melina Patanè e Antonello Bruno, musiche originali di Marco Triolo, costumi di Roberto Balastro). Prima della chiusura della serata, terminata alle 22, la premiazione dei concorsi “Balcone fiorito”, “Vetrina fiorita” e “Quartiere fiorito”: come miglior balcone è stato premiato l’allestimento realizzato da Carmelo Gioia, a vincere tra le vetrine realizzate dai commercianti il negozio di articoli da regalo Tonina Urbano, mentre il quartiere fiorito premiato come primo classificato è stato Sparagonà-vico III, rappresentato da Rosa Chillemi. La regia della sfilata di oggi è stata curata dal direttore artistico della kermesse, Vittorio Bruno: al suo fianco i componenti del comitato organizzatore Melina Patanè, Domingo Crisafulli, Roberto Balastro, Patrizia Lezzi, Valeria Brancato e Cosimo Triolo. Oltre al sindaco, che ha sfilato a bordo di una carrozza insieme alle ancella in chiusura del corteo, hanno partecipato alla manifestazione il suo vice Danilo Lo Giudice e gli assessori Annalisa Miano e Gianmarco Lombardo.

Oggi, lunedì 25 aprile, spazio alle celebrazioni in onore della Festa della LiberazioneAlle ore 16 partirà da piazza Mercato una sfilata a cui prenderanno parte le rappresentanze dell’Associazione nazionale Carabinieri di S. Teresa di Riva, Taormina e Messina, dell’Associazione nazionale Marinai di Taormina, la banda musicale “Giuseppe Verdi, le carrozze d’epoca Molonia e i veicoli storici dell’automoto club “Ruote Antiche” di S. Teresa: all’arrivo in piazza Marina Militare Italiana si terrà la cerimonia di commemorazione del Milite ignoto. Alle 19 isola pedonale al Centro, con esposizione d’auto e carrozze d’epoca, animazione e intrattenimento per bambini, mostra storica foto-video in piazza Municipio sulla Giornata della Liberazione curata da Salvatore Coglitore, Fabrizio Sergi e Antonino Rifatto.


Più informazioni: festa primavera 2016  


COMMENTI

SANTATERESINO | il 26/04/2016 alle 10:04:18

Complimenti a tutti.. un evento davvero ben organizzato e di grande richiamo e partecipazione. Il mio paese sta risorgendo, la strada è lunga ma è quella giusta. W S. Teresa e bravo sindaco De Luca

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.