Lunedì 16 Settembre 2019
Successo per "Insieme per la vita", serata organizzata dai Mori Peloritani


S. Teresa. Musica e solidarietà per un progetto di ippoterapia

di Giancarlo Trimarchi | 08/09/2013 | CULTURA E SPETTACOLI

2102 Lettori unici

Si è tenuta ieri sera nel Parco Unità d'Italia di Villa Crisafulli-Ragno la manifestazione “Insieme per la vita”, evento benefico a sostegno di un progetto di ippoterapia promosso dall’associazione Dispari Onlus di Santa Teresa. Alla serata, organizzata dal motoclub “Mori Peloritani”, hanno partecipato diversi gruppi musicali tra cui Zizzania, Keep Gold, Chicos Latino, Max Stratos and the Border Radio. Presenti anche i componenti dell'Isola del Sorriso, Bruno Samperi con le sue pitture, Alessio Lanza con gli inchiostri e Barbara Dell'Acqua con le sue tegole dipinte. La manifestazione è stata patrocinata dall'Amministrazione comunale e dall'Associazione Nazionale Polizia di Stato, gruppo di Taormina. Coinvolte a vario livello nell'organizzazione l'Avis Val d'Agrò, sezione di S. Teresa, l'Admo, l'Aism, l'Aguvs e gli Angeli sull'asfalto. Tale iniziativa di grande spessore umanitario è stata fortemente voluta e resa possibile grazie alla generosità e al senso di solidarietà dei Mori Peloritani, vicini alla Dispari Onlus in una serata che ha avuto come obiettivo quello di coinvolgere e sensibilizzare l'intera cittadinanza santateresina verso quelle che sono le particolari esigenze dei soggetti disabili e dei loro nuclei familiari. La serata, all'insegna della solidarietà e dell'impegno verso l'altro, ha riscosso molteplici consensi in termini di partecipazione con la presenza di un vasto pubblico che ha assistito alle diverse performance susseguitesi nel corso dell'evento. Emergenti gruppi musicali del comprensorio jonico, formati in gran parte da giovanissimi, hanno allietato il pubblico con le loro varie esibizioni, dimostrando al contempo il loro interesse e disponibilità nel sociale. Molto gradite le coreografie di Sergio Chicos e dei suoi allievi che hanno animato la serata grazie alla loro travolgente simpatia e bravura, regalando momenti di sano divertimento agli spettatori. Il ricavato delle vendite dell’area ristoro è stato devoluto a favore del progetto di ippoterapia, che consentirà ai bambini interessati di svolgere delle attività ludiche che hanno un effetto terapeutico significante. Della serata e più in generale delle finalità della "Dispari Onlus" ci parla la presidente Antonella Aliberti nell'intervista di seguito riportata:

Da quanti anni lei fa parte di questa associazione? Potrebbe parlarci della sua personale esperienza?
"Io sono uno dei soci fondatori dell'associazione "Dispari Onlus", associazione nata circa tre anni fa, nel 2010, come comitato spontaneo dei genitori di soggetti disabili. Inizialmente abbiamo perorato la causa della sospensione della riabilitazione per i nostri figli; c'erano state delle incomprensioni e dei disguidi con l'ASP e con la cooperativa Teseos, responsabile dell'erogazione del servizio riabilitazione a Santa Teresa. Noi genitori abbiamo deciso, quindi, di riunirci in un comitato spontaneo e di manifestare a Messina di fronte alla Prefettura e siamo riusciti a far rientrare la situazione con la riattivazione a Santa Teresa del servizio di riabilitazione. Da allora abbiamo continuato le nostre attività, riunendoci di frequente ed aumentando progressivamente di numero, finché ci siamo regolarmente costituiti come associazione nel marzo 2011".

Un bilancio della serata? Vi ritenete soddisfatti del numero di partecipanti raggiunto?
"Mi ritengo personalmente soddisfatta dal momento che c'è stata una considerevole partecipazione in termini di pubblico, ma le entrate economiche che abbiamo registrato in questa serata non basteranno a finanziare il progetto di ippoterapia secondo ciò che avevamo preventivato. Sicuramente ci sarebbe stata una più ampia partecipazione se la manifestazione non si fosse svolta in concomitanza con altre feste del comprensorio. Ecco perché ci proponiamo di organizzare altre serate con la speranza di un più ampio pubblico".

Quali sono stati gli altri eventi a cui avete preso parte?
"Tra le altre manifestazioni a cui "Dispari Onlus" ha partecipato vi è sicuramente quella del 16 agosto di quest'anno al lido "Odissea beach" resa possibile anche grazie alla collaborazione dei Lions, del Leo Club e della FIDAPA. In quest'ultima occasione abbiamo raccolto 2200 euro con  cui avvieremo un progetto di musicoterapia che partirà ai primi di ottobre e si concluderà alla fine di maggio e coprirà dunque tutto il periodo scolastico".

Qual è lo spirito che spinge i vari membri dell'associazione ad impegnarsi nel portare avanti tali iniziative?
"Spesso si dice che il volontariato faccia più bene a chi lo fa più che a chi lo riceve ed io sono pienamente convinta di questo: le persone che fanno volontariato lo fanno perché ci credono. Chi fa volontariato ottiene un grande giovamento, soprattutto psicologico, che stimola ad andare avanti con una forte motivazione".

Più informazioni: dispari onlus  avis  aism  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.