Martedì 17 Settembre 2019
Sabato 11 aprile alle 18.30 nuovo appuntamento nella biblioteca comunale


"Six For Two", i "Figli di un Dio Maggiore" in concerto a Nizza di Sicilia

10/04/2015 | CULTURA E SPETTACOLI

1348 Lettori unici

Davide Iannino e Federico Caramagno

Le chitarre del duo "Six For Two" saranno le protagoniste del quinto evento stagionale del comitato artistico “Figli di un Dio Maggiore”, in programma sabato 11 aprile a Nizza di Sicilia. Nella biblioteca comunale della Galleria Cagli si esibiranno in concerto Davide Iannino e Federico Caramagno, con un repertorio di musiche classiche risalenti alla prima metà dell’Ottocento. Un ulteriore appuntamento in cui gli artisti del Comitato puntano a regalare al pubblico momenti di buona musica, così da abituare all’ascolto e a far accrescere la sensibilità verso le melodie classiche. La stagione dei “Figli di un Dio Maggiore” proseguirà poi con altri due eventi in programma nel mese di maggio. L'ingresso al concerto "Six For Two" di Nizza di Sicilia è gratuito.

I due musicisti

Davide Iannino, fondatore de i “Figli di un Dio Maggiore”, si avvicina alla musica all’età di 15 anni, attraverso gli insegnamenti del maestro Massimo De Pasquale, indirizzati alla chitarra moderna. Lo studio della musica classica lo deve invece al maestro Sergio Camelia. Per anni studierà parallelamente entrambi gli stili chitarristici, fin quando, a partire dal 2009, decide di incentrare il proprio percorso culturale andando a perfezionarsi presso il maestro Giuliano Macrì, a Vibo Valentia. Nel 2014 ha conseguito la laurea col massimo dei voti presso il conservatorio “A. Corelli” di Messina.
Federico Caramagno nasce ad Augusta nel 1990 e inizia a suonare all’età di 16 anni. Ha studiato chitarra classica e chitarra moderna ma anche composizione, armonia e contrappunto. Tra i riconoscimenti ottenuti il primo premio al concorso Ida Presti (Pedara, 2010) da solista; primo premio al III concorso “Amigdala” (San Giovanni La Punta, 2013) da solista; secondo premio al IV concorso “Amigdala” (San Giovanni La Punta, 2014) in duo con Davide Iannino. Parallelamente alla carriera classica, frequenta la scuola moderna “Guitar Academy”; questa esperienza lo porta a suonare, nel 2011, in apertura di un concerto del chitarrista Kee Marcello (Europe), oltre ad aderire a due distinti progetti discografici, incidendo rispettivamente “The Brother” (Robben Ford) e “Dolemite” (Scott Henderson). Si occupa anche di insegnamento, è infatti docente presso l’accademia musicale YAP del celebre tenore Marcello Giordani. È prossimo alla Laurea presso il conservatorio “A. Corelli” di Messina.

Più informazioni: figli di un dio maggiore  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.