Lunedì 27 Maggio 2019
Dal 15 al 21 luglio a Villa Genovesi concerti, mostre e masterclass


"Summer Guitar Fest", chitarra protagonista a S. Alessio

di Carla Trimarchi | 06/07/2013 | CULTURA E SPETTACOLI

1541 Lettori unici

Il maestro Sergio Camelia

S. ALESSIO. Il centro chitarristico “Reverie” organizza il “Summer Guitar Fest”, che si terrà a S. Alessio Siculo dal 15 al 21 luglio, in collaborazione con l'Amministrazione comunale, il Consorzio Val D'Agrò e l'associazione musicale complesso bandistico “Giuseppe Verdi”. Ideatore e promotore del centro “Reverie” e direttore artistico dell'evento è Sergio Camelia, che è riuscito a coinvolgere associazioni e commercianti della riviera jonica, oltre che artisti, compositori e musicisti che saranno impegnati per tutta la settimana in concerti, masterclass, conferenze e mostre nei locali messi a disposizione dal Comune e in particolare nella Villa Genovesi. Il centro chitarristico “Reverie”, inaugurato nel settembre del 2012 e con sede nella storica villa, è un'accademia dedicata alla chitarra classica che offre ai giovani e agli adolescenti la possibilità di approcciarsi allo strumento, intraprenderne e perfezionarne lo studio. Dopo essersi diplomato brillantemente in chitarra classica, il 31enne Sergio Camelia ha perfezionato i suoi studi presso la “Tuscan Guitar Academy” di Pisa e l’istituto di alta formazione musicale “C. Monteverdi” di Cremona e, mentre si dedicava ai suoi studi con grandi e rinomati chitarristi di tutto il mondo e partecipava, vincendoli, a numerosi concorsi nazionali ed internazionali di musica, non ha mai smesso di contagiare le nuove generazioni con il suo amore per la musica e in particolare per la chitarra. Oggi lo fa non solo attraverso il suo lavoro come docente presso le scuole secondarie di I grado ad indirizzo musicale, ma anche e soprattutto attraverso il centro chitarristico “Reverie”, nel quale insegna insieme ad Ivano Tornello, chitarrista e concertista etneo.  Il nome del centro chitarristico, spiega il maestro Camelia, ha un duplice significato: si rifà al titolo di un'opera di Giulio Regondi (1822-1872), chitarrista e compositore italiano dell'epoca romantica, ed è stato scelto proprio per richiamare e omaggiare la storia della musica per chitarra, ma è anche la sua traduzione dal francese 'sogno' che esplica e sottolinea l'intento del centro, che è quello di ''regalare un sogno artistico ai giovani che vogliono intraprendere e approfondire gli studi musicali ed aiutarli a costruire una carriera artistica''.
Protagonista del “Summer Guitar Fest” sarà sicuramente la chitarra: giovani e stimati musicisti siciliani si esibiranno in sei concerti serali nel giardino di Villa Genovesi ed eseguiranno sinfonie e musiche da camera classiche e contemporanee, ma anche brani inediti e originali. Intere giornate saranno dedicate alle masterclass di chitarra classica, in cui allievi, musicisti e appassionati di ogni età potranno interagire con professionisti del settore nei tre livelli di apprendimento. Oltre a una mostra di liuteria che verrà allestita nei locali della biblioteca comunale, ci saranno due pomeriggi dedicati ad “incontri con gli autori”: esperti, musicisti e compositori terranno delle lezioni-conferenze con approfondimenti sui temi della composizione e della musica siciliana. Animati da una grande passione per la musica, Sergio Camelia e i suoi collaboratori stanno lavorando con tenacia e determinazione per promuovere l'arte, la musica e la cultura. Lasciamoci contagiare da tanto entusiasmo e prestiamogli la giusta attenzione.

 

 

Più informazioni: summer guitar fest  sergio camelia  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.