Martedì 19 Novembre 2019
La consegna il 2 agosto durante le serata inaugurale del festival


"Taormina Opera Stars" premia il direttore d'orchestra Renzetti

25/07/2016 | MUSICA

1112 Lettori unici

Il maestro Renzetti

Taormina premierà il direttore d'orchestra, Donato Renzetti,  con un omaggio alla sua sfolgorante carriera nel mondo della musica. L'iniziativa è dell'associazione "Aldebaran", presieduta dal maestro, Maurizio Gullotta, che sta programmando il "Taormina opera stars", grande momento internazionale di musica lirica giunto, ormai, dopo il successo dello scorso anno, alla sua seconda edizione. Il premio sarà consegnato a Renzetti nella serata inaugurale del festival che si terrà il 2 agosto al Teatro Antico. Sul palco sono attesi, inoltre, il sindaco di Taormina, Eligio Giardina ed il vice, Mario D'Agostino, nelle sue vesti di assessore alla Cultura del Comune. Grande trepidazione, dunque, per l'arrivo di Renzetti, assoluta icona della musica classica "tricolore" . "Siamo contenti - ha commentato, Davide Dellisanti, direttore artistico del festival - di questa presenza anche perché a dirigere "Cavalleria Rusticana" vi saranno proprio gli allievi del maestro". Le bacchette d'eccellenza di Mariano Patti, il 2 agosto e Salvatore Miraglia il 22, sempre del mese più caldo dell'anno, saranno, appunto, la "nota" tangibile dell'esperienza trasmessa dal maestro ai suoi, ormai, bravissimi colleghi. "Abbiamo voluto dare un riconoscimento a Renzetti - ha proseguito Dellisanti - perché è tra i più grandi rappresentanti dei direttori d'orchestra ed é ambasciatore riconosciuto dell'Italia a livello internazionale, sia come direttore che didatta. Non poteva non mancare, in questo alto momento di musica, una personalità così importante". Dopo avere studiato composizione e direzione d'orchestra al Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano, Renzetti ha avviato un'entusiasmante carriera che lo ha condotto ad essere, appunto, tra i direttori d'orchestra italiani più affermati nel mondo. Ha ottenuto, inoltre, numerosi riconoscimenti in concorsi internazionali. Insomma il Festival dell'opera guarda alle personalità italiane che hanno fatto la storia della musica. Il tutto si svolgerà nella cornice della cavea di Taormina, dove, appunto, il 2 e il 22 agosto, in prima nazionale, è in programma "Urlo Mediterraneo", spettacolo di "teatro-danza" dove tre ballerini e un’attrice, interpreteranno il testo teatrale di Lina Prosa scritto, per l’occasione, dal titolo: “ Ritratto di naufrago numero zero. Appendice alla trilogia del naufragio". Lo spettacolo sarà messo in scena dalla Compagnia di Danza Contemporanea "Itai" fondata nel 2006 dal coreografo e regista Lino Privitera. In scena la bella e brava attrice, Manuela Muni. Poi sarà l'apoteosi della musica lirica che incanterà il pubblico, proveniente dalle più disparate località, della Città del centauro. Così come ha indicato lo stesso Privitera, nella medesima serata, sarà presentata una lettura particolare di “Cavalleria Rusticana” di Mascagni, di cui oltre al "bel canto", come da tradizione, sarà assoluta protagonista anche la danza. Grandi movimenti coreografici accompagnati dalle arie note saranno la caratteristica di questa innovativa visione. Il 4 e 24 agosto in programma, infine, una "Tosca", da non perdere destinata ad ravvivare le serate culturali di una Taormina che attende iniziative di spessore.

Più informazioni: donato renzetti  taormina opera stars 2016  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.