Lunedì 16 Settembre 2019
Sabato tocca agli statunitensi Amen Dunes e alle band finaliste del contest


The Soft Moon apre "Zanne Preview" al Monastero dei Benedettini di Catania

di Giuseppe Picciotto (foto e video) | 26/06/2015 | MUSICA

1103 Lettori unici

Ha preso il via “Zanne Preview”, “antipasto” della terza edizione del festival musicale catanese in programma dal 16 al 19 luglio presso il parco Gioeni. Quest'anno gli organizzatori e l’Università degli Studi di Catania hanno voluto condividere un progetto di rinascita culturale del territorio, aprendo per quattro sabato consecutivi le porte del Monastero dei Benedettini di Piazza Dante, patrimonio dell’Unesco e sede del Dipartimento di Scienze Umanistiche. Quattro esclusive date, rigorosamente gratuite, ricche di musica, workshop e mostre. La “Preview” ha preso il via sabato scorso con il live di The Soft Moon, progetto dell’americano Luis Vasquez che dal 2009 ha pubblicato tre album acclamati dalla critica e che promette scintille on stage, e gli showcase delle etichette 800A e 800 Hz da Palermo (rispettivamente con Da Black Jezus e Montoya), Bassa Fedeltà e Waves for the Masses da Roma (che hanno presentato The Shalalalas e FRNKBRT).
Il 27 giugno sarà la volta degli statunitensi Amen Dunes, del geniale Damon McMahon. Psichedelia e folk nella migliore tradizione di Syd Barrett e Roky Erikson. Quattro dischi pubblicati su Sacred Bones, tutti da ascoltare e preservare per le generazioni future. In apertura, la finale del contest Nuove Zanne (durante la quale, uno dei tre finalisti verrà selezionato da una giuria composta da esperti del settore per esibirsi sul palco di Zanne il 16 luglio) e dello showcase dell’etichetta catanese Viceversa Records con i loro Silent Carnival. I finalisti del contest sono i Locomotif di Catania, i John Canoe di Roma e i Wow!Signal della provincia di Brindisi.
Il 4 luglio è l’attesissimo giorno del live dei britannici Fall capitanati dal mostro sacro Mark E. Smith, per la prima volta assoluta in Sicilia. Gli showcase del giorno saranno affidati alle label catanesi Doremillaro (SB)Recs (con Smegma Bovary e Werto) e Hopeful Monsters Records (Loveless Whizzkid e The Stash Raiders).
L’11 luglio sarà la volta dei britannici Prinzhorn Dance School. Il loro primo album omonimo del 2007, è stato incluso nella lista dei “migliori 120 album” dal Sunday Telegraph. Esplosivi, riescono a suonare in trio o in duo con una speciale batteria modificata per essere utilizzata da entrambi i musicisti contemporaneamente. In apertura, gli showcase delle etichette Lady Sometimes Records di Roma con Lilies on Mars e Armaud, Discreet Records di Cosenza con Attilio Novellino e Saverio Rosi e la Seahorse Records di Arezzo con i PARBAT.


Più informazioni: zanne 2015  the soft moon  

Articoli correlati

 

 

 

 

 

 

 

 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.