Martedì 10 Dicembre 2019
Denuncia delle consigliere di minoranza Di Blasi e Vittiglio. Presentata un'interrogazione


Alì Terme, discarica sulla spiaggia: “Spettacolo indecoroso per un paese balneare"

di Gianluca Santisi | 17/06/2016 | POLITICA

1979 Lettori unici

Il materiale inerte depositato in spiaggia

Rifiuti inerti sulla spiaggia di Alì Terme, accanto all’ex cantiere navale, derivanti presumibilmente dai lavori di riqualificazione del lungomare. La denuncia è delle consigliere di minoranza Agata Di Blasi e Teresa Vittiglio che questa mattina hanno protocollato in municipio un’interrogazione rivolta al sindaco Giuseppe Marino. Nel documento viene evidenziato che il “tratto di spiaggia in questione è ridotto ad un ricettacolo di rifiuti, spettacolo indecoroso per un paese balneare che si definisce a vocazione turistico termale”. Di Blasi e Vittiglio specificano che “è compito dell’Amministrazione vigilare e controllare il territorio al fine di evitare simili episodi incresciosi che trasformano la nostra cittadina in una discarica a cielo aperto”. Secondo le due consigliere di opposizione, “da parecchi anni l’Amministrazione comunale si vanta di voler riqualificare la zona dell’ex campo sportivo, ma lo scenario poco edificante che si presenta oggi agli occhi di tutti non avvalora oggettivamente tale volontà”. Al sindaco Marino, Vittiglio e Di Blasi chiedono di sapere “quali interventi intende avviare al fine della rimozione dei materiali anzidetti onde evitare situazioni problematiche sotto il profilo di protezione civile, ambientale ed igienico-sanitario e per restituire al territorio in questione il giusto decoro”. È stata richiesta risposta scritta all’interrogazione nel rispetto dei tempi previsti dal Regolamento comunale.

 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.