Giovedì 02 Aprile 2020
Presentata la candidatura a sindaco. Attacchi all'Amministrazione uscente


Antillo, il ritorno di Antonio Di Ciuccio: sala gremita e nuovi "acquisti"

di Filippo Brianni | 19/03/2016 | POLITICA

3304 Lettori unici

La sala gremita durante la presentazione

“Restituiremo il futuro al nostro paese. Antillo chiama ed io rispondo!”. Si è presentato così Antonio Di Ciuccio, inaugurando di fatto la campagna elettorale di Antillo con l’ufficializzazione della propria candidatura a sindaco, in testa alla compagine di opposizione. Lo ha fatto questa sera, nel salone della ex scuola elementare di via Roma, gremito di gente ed entusiasmo al richiamo dell’ex sindaco che aspira a diventare neo sindaco. L’atteggiamento è di chi pressa subito alto ed in modo aggressivo la compagine di governo (“la strada è lunga, ma se sogniamo in grande, il sindaco uscente non avrà scampo”), riuscendo già a togliere qualche “palla” importante, come l’assessore Romualdo Lo Conti e l’ex consigliere Angela Crupi, entrambi presenti stasera. E gli attivisti di “Uniti per Antillo” gongolano. Dopo cinque anni di incerto vagare nel quasi deserto dell’opposizione, sembrano aver ritrovato il “redentore” in grado di riportare la coalizione nella terra promessa, il municipio, da cui venne scacciata cinque anni fa dall’impetuosa ed improvvisa elezione di Davide Paratore. Ed una volta che Di Ciuccio ha ripreso il bastone del comando, il gruppo, in questi anni assopito, si è alzato ed ora cammina. Anzi corre. Fatte le evangeliche proporzioni, se non è miracolo, è certamente sorprendente, per un gruppo che pochi mesi fa molti davano pronto per l’archivio. Ed invece, il salone gremito di questa sera dice che la partita sarà combattuta.

Si stropicciano gli occhi coloro che nelle nottate natalizie puntarono tutto, pure il loro personale destino politico, sulla candidatura di Di Ciuccio, sulla quale era perplesso pure l’interessato. Una fase ricostruita da Salvatore Muscolino, consigliere di minoranza, che è intervenuto così come Salvatore Smiroldo, Guglielmo Mastroeni e Romualdo Lo Conti. Nel cuore dei Peloritani, a portar man forte a Di Ciuccio, si è arrampicato anche il vicesegretario regionale dell’Udc, Matteo Francilia. Antonio Di Ciuccio ha iniziato l’intervento con i ringraziamenti e lo ha finito con le bacchettate all’Amministrazione comunale, facendo già intuire i concetti base del messaggio che faranno parte della sua campagna elettorale. In sostanza, sono due, sintetizzati da un video realizzato da alcuni suoi collaboratori. Da una parte i risultati raggiunti dalla sua Amministrazione nei dieci anni in cui ha guidato il paese, dall’altra i “risultati assolutamente catastrofici” del suo successore, “che ha usufruito del lavoro lasciato da noi ed in alcuni casi ha pure perso i finanziamenti per non aver dato corso alle nostre iniziative”. Al guanto di sfida lanciato stasera da Di Ciuccio c’è da scommetterci che l’Amministrazione risponderà a stretto giro di posta. In questi giorni, il gruppo Paratore ha atteso che si definissero i contorni della candidatura in opposizione, ma non ha mai smesso di riunirsi e studiare le contromosse. Quali siano, lo si vedrà, probabilmente già da domani.

 

Più informazioni: amministrative 2016 antillo  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.