Martedì 22 Ottobre 2019
Il sindaco risponde alla minoranza. Il provvedimento sarà presto definitivo


Bus fuori dal centro di Forza d'Agrò: "Motivi di sicurezza, nessun calo di presenze"

di Andrea Rifatto | 27/09/2019 | POLITICA

388 Lettori unici

Bus in sosta davanti la villa comunale

“Una scelta dettata da motivi di sicurezza e poi anche negli altri paesi non si entra con i bus nei centri storici”. Ha risposto così il sindaco di Forza d’Agrò, Bruno Miliadò, all’interrogazione della minoranza sul divieto di accesso ai bus di linea e turistici in paese deciso nei mesi scorsi, con l’obbligo per i mezzi di fermarsi e far scendere i passeggeri davanti la villa comunale. Ciò per l’opposizione crea disagi per il “lungo tragitto” da fare a piedi e ha causato “un calo del 40% degli arrivi dei pullman privati, soprattutto croceristi che fanno tappa nel nostro paese, a causa del tragitto troppo lungo da affrontare per giungere al centro del paese”, oltre che disagi perchè “i turisti percorrono a piedi la villa con grave pericolo perché in pessime condizioni”.  “Non capisco le lamentele, il ‘lungo tragitto’ da fare a piedi è relativo rispetto alle distanze di ciascuno – ha replicato Miliadò – il problema della villa è vecchio e già presente con la precedente amministrazione e vorrei sapere come avete determinato il calo del 40%, visto che a noi non risulta”.

Il sindaco ha poi letto due relazioni dell’Ufficio tecnico e della Polizia locale, nelle quali il dirigente dell'ha evidenziato viene evidenziato come  il passaggio dei bus abbia causato danni alla pavimentazione “in quanto le mattonelle malgrado lo spessore consistente (5 cm) risultano quasi totalmente rotte creando notevoli inconvenienti per il continuo transito e le manovre di inversione da parte di numerosi pullman e mezzi pesanti”, mentre gli agenti di Pm hanno relazionato come il transito dei bus in contromano su via San Francesco e le manovre in piazza Largo Piano creino pericoli per i pedoni. Ma l’opposizione è rimasta sulle proprie posizioni: “Ci sono stati episodi di turisti e cittadini che attendevano il pullman sotto la pensilina in piazza, – ha detto Melina Gentile – le mattonelle sono saltate perché altri mezzi pesanti passano per quella strada e dovrebbe essere vietato il transito anche ai mezzi dei rifiuti, il problema della viabilità si risolve in altro modo”, evidenziando che ad esempio a Savoca i pullman entrano a ridosso del centro storico. L’Amministrazione ha comunque ormai deciso di rendere definitiva la scelta e presto sarà emanata un’ordinanza che imporrà la sosta dei pullman nella zona adiacente la villa.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.