Mercoledì 19 Dicembre 2018
Chiesti interventi all'Amministrazione comunale sia al centro che nelle frazioni


Casalvecchio, la minoranza interroga e propone su strade e rifiuti

di Redazione | 01/12/2018 | POLITICA

292 Lettori unici

I consiglieri Gerami, Palella e Saglimbene

Il gruppo di minoranza consiliare “Alternativa per Csalvecchio” ha presentato un’interrogazione e una mozione all’Amministrazione comunale ponendo l’attenzione su due questioni. Nel primo caso i consiglieri Carmelo Palella, Carmelo Saglimbene e Mariella Gerami evidenziano le precarie condizioni in cui versa ormai da tempo la strada Rimiti-Antillo, anche a seguito di alcune frane e per le ultime e abbondanti piogge che ne hanno aumentato la pericolosità, con rischi per l’incolumità dei residenti e degli automobilisti: “L’intervento si rende necessario ad eliminare il pericolo anche per tutti coloro che si recano giornalmente nelle aziende agricole presenti in loco e ai fondi privati” evidenzia l’opposizione, che interroga il sindaco e l’assessore al ramo per sapere se “sono a conoscenza di tale problematica e di tale precaria situazione e quali sono gli interventi che si intendono adottare e se nel frattempo ne sono stati intrapresi e quali sono i tempi per un’auspicabile riparazione”. Con la mozione d’ordine si propone invece l’installazione di cestini a quattro scomparti per la raccolta differenziata negli spazi pubblici del centro e delle frazioni, precisamente nelle piazze di Casalvecchio Centro, Rimiti, Misitano, San Carlo, Mitta, Fadarechi e davanti l’abbazia di San Pietro, “per rendere più decoroso e dignitoso l’aspetto dei luoghi e migliorare il deposito dei rifiuti”. “La pulizia del nostro paese è un atto di civiltà e un biglietto da visita soprattutto per coloro che vengono a visitare le nostre bellezze naturali – scrivono Palella, Saglimbene e Gerami – e ci sono pervenute diverse segnalazioni da parte di alcuni cittadini sul miglioramento e sull’opportunità di depositate piccoli rifiuti in appositi contenitori. Quindi riteniamo che bisogna dotare le nostre piazze e i luoghi più in vista del paese, specie quelli di fruizione turistica, in modo da essere più idonei ad una maggiore e gradevole estetica”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.