Martedì 20 Agosto 2019
Interrogazione del consigliere Sandro Triolo dopo i lavori di posa dell'asfalto


Code sulla Ss114 a Furci: "Amministrazione assente, dal sindaco giustificazioni puerili"

di Andrea Rifatto | 27/10/2018 | POLITICA

707 Lettori unici

Le code durante i lavori

“Le forti criticità alla viabilità durante i lavori di bitumazione della Statale 114 a Furci Siculo sono dovute all’assenza di organizzazione e gestione dei lavori da parte dell’Amministrazione comunale con a capo il sindaco Matteo Francilia”. Lo sostiene il consigliere di minoranza Sandro Triolo, che ha presentato un’interrogazione indirizzata al primo cittadino, posta all’ordine del giorno del Consiglio comunale fissato per lunedì. “I disagi maggiori sono stati rilevati lunedì 8 ottobre con code interminabili di autovetture e ulteriori disagi a ciclisti e pedoni – scrive il consigliere – si è registrata l’assenza totale dell’Amministrazione comunale nella gestione dei lavori, che hanno avuto giovedì 4 ottobre con le prime operazioni di scarifica del manto stradale, che hanno interessato in contemporanea sia la zona nord che la zona sud”. Triolo fa poi riferimento alla protesta sollevata da Francilia sulla mancanza di comunicazioni da parte dell’Anas: “Il sindaco lamenta e pubblicizza il proprio ‘inopportuno’ dissenso tramite un feroce comunicato Facebook contro Anas lunedì 8, ad attività già concluse, inveendo contro, a dir suo, in quanto non lo hanno preventivamente informato dell’esecuzione dei lavori, giustificando in modo puerile la propria assenza. Nessuna giustificazione può essere addebitata alla sua assenza e a quella degli altri amministratori – rimarca Triolo – perchè i lavori sono iniziati il 4 e quindi vi erano tutti i tempi ed i presupposti per concordare sia con la ditta esecutrice che con gli altri comuni interessati la gestione ottimale della viabilità in tale circostanza. Niente è stato fatto, lasciando al nulla e all’improvvisazione della ditta il destino di automobilisti e passanti, tanto che si sono registrati tamponamenti e feriti a causa dei disagi riscontrati. Nessun servizio di vigilanza è stato notato a supporto delle attività poste in essere da Anas né tantomeno sono stati notati amministratori attivi, partecipi alla gestione dell’evento”.

Al sindaco vengono chieste “le motivazioni della totale assenza dell’Amministrazione, non predisponendo servizio d’ordine e di gestione della viabilità e valutando la temporanea riapertura della passerella sul torrente Pagliara, di concerto con l’Amministrazione comunale di Roccalumera”. “Non cerchi giustificazioni fantasiose circa le potenziali condizioni meteo avverse – continua il consigliere Triolo rivolgendosi a Francilia – perché le previsioni meteo erano assolutamente favorevoli, come del resto sono state. Non basta un banale comunicato Facebook per giustificare il proprio fallimento, additando l’Anas di non averlo informato per tempo in quanto lei era al corrente di quanto stesse accadendo e ciò la inchioda a responsabilità dirette. Ci si augura che nessuna altra emergenza debba essere gestita per garantire l’incolumità della comunità furcese, perché se questa è stata la premessa, non osiamo immaginare quale siano le potenziali conseguenze di altri eventi”.

La replica di Francilia. “Alcuni consiglieri di minoranza piuttosto che dare un apporto costruttivo alla nostra comunità , con queste inutili interrogazioni cercano solo un po' di visibilità , considerata la loro assenza totale nella vita sociale del nostro paese. Lunedì gli dedicherò un po' del mio tempo così li accontentiamo, anche perché se fossero venuti al Comune a verificare tutti gli atti in uscita firmati dal sottoscritto si sarebbero  resi conto del fatto che sia per quanto riguarda i lavori effettuati dall'Anas che per quanto riguarda le scuole o per il cimitero, questa Amministrazione comunale ha sempre fatto il suo dovere facendo parlare i fatti, non le chiacchiere. Ne parliamo lunedì in Consiglio comunale, contenti loro contenti tutti”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.