Venerdì 18 Ottobre 2019
Il movimento politico di Nello Musumeci raccoglie adesioni tra gli amministratori locali


“Diventerà Bellissima” sbarca nella riviera jonica: Trischitta in pole come coordinatore

di Andrea Rifatto | 29/02/2016 | POLITICA

2900 Lettori unici

Rosario Trischitta e Nello Musumeci

Il movimento politico Diventerà Bellissima, fondato nei mesi scorsi del deputato regionale Nello Musumeci, candidato alla presidenza della Regione nel 2012, inizia a raccogliere adesioni anche nella riviera jonica messinese. Costituitosi come soggetto politico dopo un anno di “osservazione” sotto forma di movimento civico, Diventerà Bellissima raccoglie un’area moderata e che si pone come alternativa al Pd e al presidente della Regione Rosario Crocetta, la cui esperienza di governo viene giudicata dal leader Musumeci come devastante per i siciliani e che continua ad evidenziare tutti i suoi limiti. “Non intendiamo rappresentare una novità, né in fatto di immagine, né in fatto di nomi – ha spiegato sin dall’inizio il fondatore di Diventerà Bellissima - perché la politica non è una moda, è uno stile. Se Crocetta in Sicilia, Accorinti a Messina e Marino a Roma hanno rappresentato la novità, ne abbiamo anche visto le conseguenze. Siamo convinti che l’unico vero elemento nuovo da portare in politica è il metodo”. Il movimento ha già una cabina di regia di cui fanno parte Alessandro Aricò (responsabile al territorio), Giusi Savarino (portavoce e addetto ai rapporti istituzionali) e l'ex presidente della Provincia di Catania Ruggero Razza (organizzazione) e ha lanciato un manifesto in 11 punti, base del programma elettorale per le prossime regionali.

Le adesioni stanno arrivando da tutta la Sicilia e nel Messinese inizia a muoversi qualcosa anche nel comprensorio jonico, dove Nello Musumeci può contare su alcuni sostenitori di lungo corso della sua politica tra le fila del centrodestra. Tra questi il consigliere comunale di Sant’Alessio Siculo Rosario Trischitta, ex capogruppo di maggioranza (si è dimesso a luglio) e già candidato alla Camera dei Deputati nel 2013 con la lista La Destra-Alleanza Siciliana e sostenitore di Musumeci alle ultime elezioni regionali. Nei giorni scorsi ha annunciato in Consiglio l’adesione al movimento “perchè mi sento di prendere le distanze dalla posizione politica che parte di questa Amministrazione comunale ha preso – ha spiegato in aula – scegliendo di schierarsi apertamente con il Partito democratico che tanto male sta facendo in questo periodo in Italia e soprattutto nella nostra cara amata regione. Orgoglioso di essere da sempre uomo di destra e grande sostenitore ed amico dell’on. Nello Musumeci – ha dichiarato Trischitta – entro a far parte del movimento Diventerà Bellissima. La mia adesione è la prima di tantissime altre che seguiranno nei vari comuni siciliani, in particolar modo nei centri della Val d’Agrò, perché la lotta che stiamo giornalmente affrontando contro il governo Crocetta ci impone di salvaguardare tutti quei siciliani che oggi attraversano un momento di grande difficoltà”. 

Il consigliere della cittadina del Capo sta trattando in tutti i comuni per promuovere le idee del movimento politico dialogando con amministratori locali e associazioni del territorio: le prossime adesioni potrebbero arrivare da Forza d’Agrò, Castelmola, Santa Teresa di Riva e altri centri e lo stesso Trischitta è in pole per il ruolo di coordinatore di Diventerà Bellissima per il comprensorio che va da Scaletta Zanclea a Giardini Naxos. “Il movimento consente la possibilità di avere la doppia tessera ed è aperto ai singoli ma anche alle associazioni - ha aggiunto -: siamo un movimento di controllo e invito tutti a prendere visione del percorso avviato in questi mesi". Oltre alla Lista Musumeci hanno già aderito "Amunì Sicilia", i Cattolici impegnati in politica, "il Vento dello Stretto", "l'Idea nuova" e "Green Italia". Il messaggio lanciato da Musumeci e dai suoi supporter è chiaro e forte: “Bisogna tornare al più presto alle urne, questa tragicommedia di Crocetta è arrivata al suo quarto atto; per noi si tratta di un accanimento terapeutico, Crocetta deve andare via se vuole bene a questa terra. Noi siamo pronti alla campagna elettorale, che si voti tra due mesi o tra due anni".

Più informazioni: diventerà bellissima  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.