Giovedì 19 Settembre 2019
Riconferme e nuovi volti nella compagine "Insieme" a sostegno dell'ex sindaco


Forza d'Agrò, presentata la lista di Bruno Miliadò - I CANDIDATI

di Andrea Rifatto | 01/04/2019 | POLITICA

1481 Lettori unici

Miliadò (al centro) con i candidati della sua lista

È Bruno Miliadò il primo candidato sindaco di Forza d’Agrò a presentare la lista per le elezioni amministrative del 28 aprile. Questa mattina in municipio è stata infatti depositata nelle mani della segretaria Chiara Morelli la documentazione della compagine “Insieme”, con la lista dei candidati alla carica di consigliere comunale e la candidatura del primo cittadino. La lista, che conferma la stessa denominazione e lo stesso simbolo utilizzati da Miliadò nel 2006 e poi mantenuti da Fabio Di Cara nel 2009 e nel 2014, vede riconfermati alcuni consiglieri di maggioranza uscenti, come l’attuale vicepresidente del Consiglio Piero Bartolone, il capogruppo Emanuele Di Cara, Gaby Ciobanasu e Claudio Smiroldo, a cui si sono uniti due membri dell’opposizione, Cristina Santoro e Carmelo Lombardo (il più giovane della lista, 30 anni), che da tempo facevano da stampella in Consiglio comunale all’Amministrazione Di Cara. New entry Giorgio Chillemi, figlio del compianto Fiorino e assessore dal 24 gennaio scorso e Maurizio Brunetto (il più vecchio della lista, 53 anni, candidato nel 2006 a supporto di Salvatore Donato e nipote dell'ex sindaco Giuseppe Guarnera). Designati tutte e tre gli assessori, ossia l’attuale vicesindaco Massimo Cacopardo, Paola Foti (già assessore per un anno, tra 2009 e 2010, nella prima legislatura Di Cara) e Michele Bongiorno, approdato per ultimo alla corte di Bruno Miliadò (64 anni) e sostenitore fino ai giorni scorsi della compagine opposta guidata da Melina Gentile, tanto da aver dato la propria disponibilità a candidarsi a suo sostegno. Cacopardo, Chillemi, Santoro e Lombardo sono in lista quali rappresentanti della frazione Scifì, il resto dei candidati per Forza d’Agrò. La compagine ha un'età media di 39 anni. In caso di vittoria Miliadò istituirà il quarto assessorato, recentemente introdotto con legge regionale anche nei comuni sotto i 5mila abitanti, che verrà affidato a Carmelo Lombardo. Per la presidenza del Consiglio è stato designato Bartolone. 

 
LA LISTA

1) Pietro Bartolone detto Piero 

2) Carmelo Brunetto detto Maurizio

3) Massimo Gino Cacopardo

4) Giorgio Chillemi

5) Gabriela Ciobanasu detta Gaby

6) Emanuele Giuseppe Di Cara

7) Paola Foti

8) Carmelo Lombardo

9) Cristina Santoro

10) Claudio Smiroldo


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.