Venerdì 19 Luglio 2019
Voto a sorpresa in Consiglio ma fallisce la strategia per spiazzare la minoranza


Forza d’Agrò, Santoro e Lombardo eletti all’Unione. La maggioranza tenta la furbata

di Andrea Rifatto | 28/06/2019 | POLITICA

888 Lettori unici

Il Consiglio comunale di ieri mattina

Sono Cristina Santoro e Federico Lombardo i nuovi consiglieri del comune di Forza d’Agrò che siederanno nel Consiglio dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani. Ieri mattina sono stati eletti dal civico consesso forzese riunitosi nella seconda seduta dopo quella di insediamento del 15 maggio a seguito alle elezioni amministrative del 28 aprile. E non sono mancate le sorprese al momento dello spoglio. Cristina Santoro, esponente del gruppo di maggioranza “Insieme”, ha infatti ottenuto solo tre preferenze dal suo gruppo, composto da sette consiglieri, mentre Lombardo, rappresentante dell’opposizione, ha totalizzato ben sette voti. Oltre al proprio e a quello dei colleghi di minoranza Melina Gentile e Giulietta Verzino ha infatti incassato altre quattro preferenze dai banchi dello schieramento governativo. Una furbata, quella attuata dalla compagine “Insieme”, volta a scompaginare i piani della minoranza per cercare di decidere entrambi i membri da eleggere all’Unione, ritenendo probabilmente che l’opposizione avesse designato Gentile o Verzino e non proprio Lombardo, che così ha ottenuto sette voti, ben oltre il minimo di tre necessario per sedere nel Consiglio dell’ente sovracomunale. Uno strategia che si è rivelata fallimentare e che ha lasciato spiazzati i componenti della maggioranza. Per Cristina Santoro si tratta di un ritorno, in quanto è già stata consigliera dell’Unione dei Comuni dal 2014 al 2019 quale rappresentante della minoranza di Forza d’Agrò. Nella stessa seduta sono stati eletti i componenti della Commissione elettorale, Claudio Smiroldo (4 voti) e Cristina Santoro (3) per la maggioranza, Giulietta Verzino (3) per la minoranza e i supplenti, Emanuele Di Cara (4 voti) e Maurizio Brunetto (3) per la maggioranza, Melina Gentile (3) per la minoranza, oltre ai componenti della commissione comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari delle corti di assise, ossia Claudio Smirolo (4 voti) e Melina Gentile (3) e supplenti Maurizio Brunetto (7) e Federico Lombardo (3).


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.