Domenica 25 Agosto 2019
Confermati Niosi e Scarcella, che mantiene anche la carica di vicesindaco


Furci Siculo, varata la nuova Giunta: entrano Ucchino e Ralli

di Redazione | 14/12/2015 | POLITICA

1480 Lettori unici

Ucchino Ralli, Foti, Scarcella e Niosi

Il sindaco di Furci Siculo, Sebastiano Foti, ha varato stamane la nuova Giunta comunale dopo l’azzeramento delle nomine deciso giovedì al culmine della verifica politica aperta nei mesi scorsi all’interno della maggioranza. Nell’Esecutivo comunale entrano come assessori la vicepresidente del Consiglio comunale, Rosaria Ucchino, e il consigliere Concetto Ralli, che prendono il posto di Raffaella Anastasi e Saverio Palato. In un primo momento la carica assegnata oggi a Ralli sembrava destinata al collega di maggioranza Giovanni Curcuruto, che però nei giorni scorsi ha rinunciato all’incarico. Riconfermati invece Maria Vera Scarcella e Alessandro Niosi, nominati assessori all’indomani della vittoria elettorale del 2013. Il primo cittadino furcese ha provveduto anche ad assegnare le deleghe: Scarcella, che mantiene la carica di vicesindaco, continuerà ad occuparsi di Bilancio, Servizi sociali, Pari Opportunità e Rapporti con i Consorzi, con l’aggiunta di Contenzioso, delega detenuta fino a giovedì da Raffaella Anastasi; Niosi ha ricevuto le deleghe ad Arredo urbano e Verde pubblico, Viabilità, Pubblica Istruzione, Cultura, Protezione civile, materie che ha seguito fin dall’insediamento nel 2013, a cui si aggiungono Vigilanza, Polizia municipale e Sport; al neo assessore Rosaria Ucchino vanno Turismo, Spettacolo, Politiche giovanili, Attività produttive, Artigianato e Ambiente, mentre l’altro nuovo componente dell’Esecutivo furcese, Concetto Ralli, ha ricevuto le deleghe a Manutenzione, Igiene e Sanità, Acquedotto e Cimitero.
Il varo a metà legislatura della nuova Giunta comunale è stato un atto che il sindaco di Furci Sebastiano Foti ha ritenuto corretto e necessario per seguito a precedenti impegni politici che prevedevano alcuni avvicendamenti nell’Esecutivo finalizzati ad una più ampia partecipazione delle rappresentanze politiche in seno alla vita amministrativa dell’Ente. Foti ha sin da subito precisato come non sia trattato di una “punizione" ma di una normale manovra politica tesa a mantenere gli equilibri nei prossimi due anni e mezzo che separano la cittadina dal ritorno alle urne. Formalizzate le nomine, uno tra Ucchino e Ralli lascerà molto probabilmente il Consiglio comunale per dare spazio tra i banchi della maggioranza all’unico candidato della lista “Impegno, Crescita e Sviluppo” rimasto fuori dal Civico consesso, Fabio Carnabuci. 

Più informazioni: rimpasto furci  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.