Domenica 20 Ottobre 2019
Mariella Lo Bello alla Formazione, Baccei al Bilancio. Riconfermate Borsellino e Vancheri


Crocetta ter, assegnate le deleghe agli assessori

di Redazione | 03/11/2014 | POLITICA

1485 Lettori unici

Terminati gli ultimi incontri con i partiti della coalizione di maggioranza, il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, ha assegnato le deleghe della nuova Giunta, la terza in due anni, nata in seguito all'azzeramento dell'esecutivo nei giorni scorsi. Così come annunciato, Lucia Borsellino mantiene l'assessorato alla Sanità, come anche Linda Vancheri rimane alle Attività produttive. All’Economia Alessandro Baccei, nome concordato con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio, per salvare il bilancio della Sicilia sempre più a rischio default. Il posto occupato da Nelli Scilabra va a Mariella Lo Bello, rientrata nell’esecutivo regionale in quota Megafono. L'assessorato al Lavoro è astato assegnato al giuslavorista Bruno Caruso (Pd), mentre Giovanni Pizzo, indicato dall’Udc, si occuperà di Infrastrutture. Vania Contrafatto avrà la delega all’Energia; Cleo Li Calzi, esperta di fondi strutturali, siederà all’assessorato al Turismo, ruolo lasciato libero da Michela Stancheris. Il docente Antonio Purpura, in quota Pd, ai Beni culturali. Maurizio Croce, geologo vicino al Pdr di Cardinale, andrà al Territorio e Ambiente. Marcella Castronovo, quota Udc, andrà alla Funzione pubblica, mentre l'avvocato penalista Nino Caleca all'Agricoltura.
Domani mattina (martedì) alle 12:00 il presidente e la nuova giunta di governo incontreranno la stampa, presso la sala Alessi di Palazzo d'Orleans. La prossima settimana verranno presentate le nuove linee programmatiche discusse con la maggioranza, dopo ampia discussione con tutte le parti sociali.

Più informazioni: crocetta ter  giunta crocetta  rosario crocetta  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.